video suggerito
video suggerito

Nuova Champions League, come cambia il format dal 2024: regolamento e squadre qualificate

La Champions League cambia volto, aumentano le squadre e il numero di partite. Cambia anche la fase a eliminazione diretta, con un turno di play-off e un tabellone di tipo tennistico.
A cura di Gabriele Mento
27 CONDIVISIONI
Immagine

Cambia completamente il formato della Champions League, che dalla stagione 2024/2025 vedrà più partite e più squadre coinvolte. Sparisce la fase a gruppi, ma ci sarà un girone unico da otto giornate, al quale prenderanno parte tutte le 36 squadre e che determinerà anche gli accoppiamenti della fase a eliminazione diretta.

Da 32 a 36 squadre: chi partecipa alla nuova Champions League 2024

Le squadre per la prossima Champions League verranno selezionate in maniera simile a come è avvenuto finora. Ma con l'allargamento a 36 squadre, i quattro slot extra vengono destinati a:

  • la terza squadra della nazione quinta classificata nel ranking UEFA (la Francia in questa stagione)
  • un posto extra per le squadre provenienti dai preliminari
  • due posti (denominati EPS e conquistati per il 2024/2025 da Italia e Germania) alle due nazioni con il miglior ranking della stagione precedente.

 Chi si qualifica alla nuova Champions League 2024/2025, il regolamento

Le squadre che prenderanno parte alla prossima edizione della Champions League saranno selezionate in maniera simile a come è avvenuto finora, con i posti divisi tra le nazioni in base al Ranking Uefa degli ultimi cinque anni e, all'interno della nazione, in base alla classifica di campionato. Italia e Germania, però, avranno diritto a un posto supplementare grazie all'EPS.

Immagine

Saranno direttamente ammesse al girone unico:

  • 5 squadre italiane: Inter, Milan, Juventus, Atalanta, Bologna
  • 5 squadre tedesche Bayer Leverkusen, Stoccarda, Bayern Monaco, Lipsia e Borussia Dortmund (in caso di vittoria della Champions League da parte del Borussia, entrerebbe anche l'Eintracht Francoforte, altrimenti, si qualificherà lo Shaktar Donetsk)
  • 4 squadre inglesi: Manchester City, Arsenal, Liverpool, Aston Villa
  • 4 squadre spagnole: Real Madrid, Barcellona, Girona, Atletico Madrid
  • 3 squadre francesi: PSG, Monaco, Brest
  • 2 squadre nederlandesi: PSV, Feyenord
  • 2 squadre  portoghesi: Sporting Lisbona, Benfica
  • 1 squadra belga: Brugge
  • 1 squadra turca: Galatasaray
  • 1 squadra scozzese: Celtic Glasgow
  • 1 squadra austriaca: Graz

Oltre a queste, si qualificheranno al girone unico sette squadre provenienti dai preliminari.

Immagine

Quante squadre italiane giocano la nuova Champions

Nella prossima Champions League saranno presenti cinque squadre italiane: quattro qualificate tramite il ranking UEFA della nazione delle ultime cinque stagioni (l'Italia è al secondo posto dietro solo all'Inghilterra) più un posto guadagnato tramite il ranking per nazioni di questa stagione, denominato EPS. Le squadre saranno:

  • Inter
  • Milan
  • Juventus
  • Atalanta
  • Bologna

Come funzionerà il girone con classifica unica e chi passa agli ottavi

Ogni squadra giocherà otto partite e verrà stilata una classifica unica con tutte le 36 squadre. Le prime 8 in classifica saranno ammesse direttamente agli ottavi di finale, mentre le formazioni dal 9° al 24° posto passeranno dal turno di play-off, giocato in due partite di andata e ritorno. Le squadre eliminate, a differenza di quanto è avvenuto fino a questa stagione, non scenderanno in Europa League.

Il regolamento della fase ad eliminazione diretta

Il tabellone a eliminazione diretta verrà sorteggiato interamente dopo la fine della fase a girone unico, e sarà un tabellone di tipo tennistico, con le prime due qualificate che non potranno incontrarsi prima della finale. Tutti i turni, a eccezione della finale, verranno giocati con partite di andata e ritorno. I derby saranno possibili già dalla fase di play-off.

I nuovi criteri per sorteggi e tabellone

Per la fase a girone unico, le squadre sono divise in quattro fasce da nove squadre ciascuna, secondo il ranking UEFA. Ogni formazione giocherà contro due squadre per ogni fascia, affrontandone una in casa e una in trasferta, per un totale di otto partite. Per questo motivo, le squadre teste di serie non saranno avvantaggiate come succedeva con la vecchia fase a gironi e già nella fase a girone unico ci saranno big match. In questa fase non ci saranno derby. In base alla classifica del girone unico, verrà sorteggiato il tabellone per tutta la fase a eliminazione diretta. Cambierà anche il sorteggio, con le tradizionali palline che saranno sostituite da un sistema ibrido. Le squadre verranno sorteggiate ancora a mano, ma per stilare il calendario sarà un computer a prendere il controllo, per evitare un sorteggio dove sarebbero state necessarie circa quattro ore e 900 palline.

Immagine

Le squadre saranno posizionate al loro interno in maniera simile a quanto avviene nei tabelloni tennistici, con gli abbinamenti condizionati dalla classifica del girone. Per le fasi di play-off e ottavi di finale, la squadra meglio classificata giocherà la partita di ritorno in casa, mentre dai quarti di finale in avanti questo aspetto sarà deciso tramite sorteggio.

27 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views