I commissari tecnici delle nazionali impegnati al prossimo Europeo potranno convocare 26 giocatori e non 23 come sempre accaduto. Era una decisione molto attesa e, secondo quanto riportato dal tabloid britannico The Times, mancherebbe solo l'ufficialità. Il comitato delle squadre nazionali UEFA avrebbe dato il suo benestare all'aumento dei calciatori da avere a disposizione per il torneo dopo le richieste arrivate da diversi allenatori a causa del pericolo Covid-19 sempre in agguato: la riunione di lunedì ha portato a questa decisione, che deve essere confermata dal comitato esecutivo UEFA prima di essere annunciata in maniera ufficiale.

Questa scelta permetterà a Roberto Mancini e a tutti i suoi colleghi allenatori di avere un maggiore margine di manovra su alcune decisioni difficili, soprattutto considerando le scelte che bisogna effettuare ogni volta che si deve compilare una lista per una competizione simile.

Questa decisione che, deve essere ancora formalizzata, va contro il desiderio iniziale di alcuni tecnici come Gareth Southgate e della stessa Football Association che avrebbe preferito vedere rose da 23 membri a Euro 2020. Secondo quanto rivelato da Sportsmail all'inizio di questo mese, la FA ha lavorato con la federazione tedesca per bloccare le proposte di alcune nazionali in vista del torneo di questa estate ma le pressioni, anche mediatiche, fatte dalla maggior parte delle nazionali hanno portato a questa decisione.

Contrari al pensiero di Inghilterra e Germania c'erano Belgio, Olanda e Italia, che con i loto commissari tecnici hanno spesso e volentieri espresso il loro punto di vista nel corso degli ultimi impegni delle nazionali. Proprio il CT della nazionale prima nel ranking FIFA, Roberto Martinez, ha dichiarato: "Penso che ne abbiamo bisogno. Corrisponderebbe ai cambiamenti che sono stati fatti nella situazione attuale del calcio mondiale, con le cinque sostituzioni, l'incertezza della pandemia e l'aumento degli infortuni, penso che sarebbe una buona cosa da fare".

Il cambiamento atteso sarà l'ultimo ritocco al torneo, per il quale sono già state confermate le cinque sostituzioni invece di tre. Il Covid-19 sta cambiando il calcio e dovremo capire se e come ritornare a quello che si faceva prima quando la pandemia sarà sconfitta.