Il Napoli vince la terza partita di questo campionato, terza su tre giocate. Al San Paolo la squadra di Gattuso ha vinto 4-1 contro l'Atalanta, che nel primo tempo ha incassato tutti e quattro i gol. Doppietta di Lozano, poi Politano e Osimhen per i partenopei che si confermano su alti livelli. Nella ripresa il gol dei bergamaschi con Lammers.

Doppietta di Lozano, primo gol per Osimhen

Ilicic torna in campo dopo tre mesi, nel tridente gioca con i soliti compagni di ventura Zapata e Gomez. Nel Napoli c'è Bakayoko all'esordio e il super offensivo 4-2-3-1. I partenopei giocano davvero bene e sin dall'inizio fanno la partita, non danno l'idea di essere a corto di partite – in fondo i ragazzi di Gattuso non giocavano dal 27 settembre. L'Atalanta non riesce mai a rendersi pericolosa nei primi venti minuti, poi crolla sotto i colpi degli attaccanti azzurri. Di Lorenzo mette in mezzo un bel pallone, Osimhen non ci arriva, Lozano sì e in modo sbilenco segna l'1-0. La partita si spacca in quel momento. Il messicano trova il raddoppio al 26′ con un tiro a giro splendido. Poi c'è gloria anche per Mattia Politano, che da lontano calcia con potenza e insacca. E poi esulta mimando un colpo di golf. Gasperini è furioso, Gattuso ai suoi dice di usare la testa e di non distrarsi. Prima dell'intervallo arriva pure il poker di Osimhen, che con un bolide dal limite dell'area di rigore trova il primo gol con la maglia del Napoli. All'intervallo è 4-0.

Atalanta in gol con Lammers

Nel secondo tempo il Napoli si ripresenta in campo con l'idea di gestire l'ampio vantaggio, mentre Gasperini cambia alcuni uomini e prova quanto meno a ridurre il passivo. L'Atalanta il gol della bandiera lo cerca e lo trova con l'olandese Lammers, al secondo gol consecutivo. L'ex del PSV sfrutta una splendida giocata di Romero e davanti a Ospina non sbaglia, 4-1. Gattuso nel finale di partita si scopre, togliendo Mertens e Politano e mandando in campo un paio di difensori in più. Davanti Osimhen e Lozano, i due giocatori più costosi di sempre del Napoli. Fino alla fine l'Atalanta prova a dimezzare lo svantaggio ma non ci riesce. Finisce 4-1 per il Napoli, che torna a battere l'Atalanta dopo quasi due anni.