Kalidou Koulibaly pensa positivo e inviata anche i suoi compagni, presenti e futuri a fare altrettanto per il bene del Napoli e per spingere la squadra a chiudere nel migliore dei modi questa lunghissima stagione, preparando al meglio la prossima, dove KK vorrebbe esserci ancora, regolarmente al proprio posto  al centro della difesa azzurra. E' questo il suo obiettivo anche se il difensore non vuole illudere nessuno: ci sarà un confronto con la dirigenza a palla ferma e si valuteranno le situazioni come si svilupperanno da qui alle prossime settimane. Perché il progetto del Napoli cresce  e si sta migliorando anche grazie a nuovi innesti di qualità e prospettiva come quello di Osimhen, il grande acquisto che De Laurentiis sta delineando per mister Gattuso.

Proprio da Rino Gattuso si è pronti a ripartire. In vista del Sassuolo, prossimo avversario in ordine di tempo, ma anche con l'obiettivo di compiere il miracolo sportivo al Camp Nou contro il Barcellona, ostacolo in Champions League da superare per guadagnarsi le Final Eight, obiettivo principe di una stagione già incastonata nel palmares del club grazie alla Coppa Italia vinta ai danni della Juventus.

Un progetto in cui Koulibaly vorrebbe rimanere per poterlo condividerlo anche con chi arriverà, come Osimhen, al quale – rivela ai microfoni ufficiali del club – ha parlato e raccontato quale sia il clima che si vive a Napoli: "Deve pensare positivo, non deve avere timori. Mi ha chiesto quale sia il clima nei confronti di un tema molto particolare come il razzismo. Gli ho spiegato che non ci sono ostacoli, i tifosi del Napoli sono eccezionali".

Tifosi con cui Koulibaly vorrebbe proseguire il feeling creatosi da quando veste l'azzurro. Di mezzo, però, il mercato, le offerte, il cartellino che potrebbe portare importanti entrate in società. Nulla di stabilito o di fossilizzato, l'idea è quella di restare ma la realtà dei fatti può essere differente: "La voglia sarebbe quella di rimanere qui a vita – afferma con assoluta praticità KK – ma non si può mai sapere cosa accada. Non voglio illudere nessuno, parleremo con il club. Ora pensiamo a finire bene il campionato e giocarcela col Barcellona."