Contro l'Udinese per Luis Muriel le cose sono andate molto meglio rispetto al match di pochi giorni fa con la Lazio. Anche in casa dei friulani, Gasperini ha gettato nella mischia il colombiano a gara in corso, con il bomber grande ex della gara che lo ha ripagato con la doppietta decisiva. L'allenatore dell'Atalanta nel post-partita del match della Dacia Arena ha parlato così del suo giocatore capace di segnare 9 gol entrando dalla panchina in stagione: "Contro la Lazio sembrava morto, e gli ho detto di tutto. Oggi mi fa due gol del genere".

Gasperini su Muriel: contro la Lazio sembrava morto, poi con l'Udinese si è scatenato

La possibilità di poter contare in panchina su di un giocatore come Luis Muriel è un fattore per l'Atalanta. Grazie alla doppietta segnata nei 38′ collezionati nella ripresa, il colombiano ha fatto registrare un record importante: nessuno nella storia della Serie A aveva segnato 9 gol entrando a partita in corso in una singola stagione. E pensare che Gasperini lo aveva inserito anche nella ripresa del match contro la Lazio, quando però le cose a suo dire erano andate in maniera molto diversa: "Lui è l'allegria in persona. Ha veramente un carattere stupendo, ci riprendiamo in continuazione ma sempre scherzosamente. Contro la Lazio è entrato nell'ultima mezz'ora e sembrava morto. Pensare che lui credeva pure di aver giocato bene: il giorno dopo gli ho detto di tutto".

Pochi giorni dopo però le cose sono andate molto diversamente. In casa dell'Udinese infatti Gasperini ha deciso di puntare su Muriel nella ripresa, sul risultato fermo sull'1-1. Una scelta che si è rivelata azzeccata visto che il colombiano ha segnato una doppietta da applausi, con una punizione strepitosa e una conclusione dalla distanza imparabile. E Gasperini non può che sorridere: "Poi oggi segna due gol del genere, e allora mi viene da pensare che giocatori come Muriel e Ilicic hanno veramente trovato la loro dimensione a Bergamo: la squadra li esalta, se stanno bene sono un fattore