L'episodio da moviola più importante del derby Inter-Milan: al 53′, in occasione del gol del 2-2 nerazzurro firmato da Vecino, Alexis Sanchez è scattato in posizione dubbia. L'arbitro Maresca, coadiuvato dal VAR, ha correttamente assegnato il gol all'Inter. Dopo aver visionato le immagini al VAR e grazie alle linee tracciate con l'ausilio della tecnologia cross-air, la posizione dell'attaccante cileno è stata correttamente giudicata regolare. Sanchez era perfettamente in linea con Conti, l'ultimo difendente tra i rossoneri, per cui non è stato ravvisato alcun fuorigioco.

Il gol del 2-2 di Vecino è buono

L'episodio più importante a livello di moviola del derby di Milano riguarda il gol del momentaneo 2-2 realizzato da Matias Vecino, l'uruguaiano è bravo a seguire l'azione e su una ribattuta batte Donnarumma. Il dubbio riguardava la posizione di partenza di Alexis Sanchez che scatta letteralmente sul filo del fuorigioco. Le linee tracciate dal VAR danno certezze, il cileno era in posizione regolare.

La gomitata di Ibrahimovic a Skriniar

Nel finale il Milan ha cercato il pari, il 3-3 lo sfiora quando Ibrahimovic sale in altissimo e colpisce di testa, il pallone si è stampato sul palo, pieno. Se avesse segnato quel gol forse sarebbe stato annullato, perché lo svedese aveva dato un colpo sulla testa a Skriniar. L'arbitro ferma il gioco per i soccorsi allo slovacco, ma non assegna, però, la punizione all'Inter. Probabilmente. in caso di colpo di testa vincente Maresca avrebbe dato un'occhiata al VAR e avrebbe potuto decidere di cancellare il pari. Per il resto null'altro da segnalare. Ottimo arbitraggio da parte del fischietto napoletano che a inizio ripresa quando la partita stava diventando accesa ha deciso di estrarre parecchi cartellini, anche se il derby non è stato molto cattivo.