4 Settembre 2021
14:34

“Mondiali ed Europei ogni due anni”: sale la tensione tra Fifa e Uefa

La Fifa ha di fatto preso posizione sulla riforma di Mondiali ed Europei: si giocheranno ogni due anni a partire dal 2026.L’Uefa è già sul piede di guerra vedendosi limitare ancor più le date a disposizione per campionati e Coppe. “Gravi e serie preoccupazioni” ha scritto Ceferin su una lettera formale. “Aperti a nuove soluzioni” hanno risposto dalla Fifa. Ma la tensione resta altissima.
A cura di Alessio Pediglieri

Non sarà un cambiamento repentino ma sarà comunque qualcosa di epocale per il calcio europeo e non solo. L'idea cullata dalla Fifa di prepararsi a ospitare Mondiali ed Europei ogni due anni e non più ad intervalli da quattro, significa di fatto stravolgere calendari, date, strutture interne alle singole Federazioni e andare anche contro l'Uefa. Proprio quest'ultima si è già mossa con una lettera formale per definire l'idea assolutamente "preoccupante" perché limiterebbe moltissimo la possibilità di sviluppare nel corso dell'anno, le Coppe per i club.

Ceferin si è già mosso e adesso, dopo aver dovuto tamponare non senza fatiche, la nascita improvvisa della Superleague, deve fare i conti con la voglia di cambiamento e modernità della Fifa che ha già praticamente deciso che dal 2026 Mondiali ed Europei si disputeranno ogni due anni e con una formula più ricca e corposa da occupare più settimane per lo svolgimento dei tornei.

A vederla così, sembra che ci si stia fasciando la testa prima della caduta: il 2026 è lontano, in mezzo ci sono altre edizioni, come in Qatar e in America, tutto può ancora cambiare e svilupparsi, di certo c'è il tempo per organizzare l'insieme e ristrutturare il calcio europeo e mondiale. Non per l'Uefa che si è detta allarmata da una scelta che è stata considerata unilaterale: "riserviamo gravi e serie preoccupazioni riguardo ai rapporti con la Fifa" si legge nella lettera a firma del presidente Ceferin che parla anche a nome di tutte le Federazioni affiliate all'Uefa.

Il motivo? Presto detto: non ci sarebbero più molte date a disposizione dell'Uefa per orchestrare i cambiamenti espressi da tempo attorno alle Coppe europee. L'ipotesi Fifa di un implementazione di Mondiali ed Europei porterebbe l'Uefa ad avere solamente 53 date disponibili per campionati nazionali e coppe europee per club.  Sarebbero dieci in meno rispetto ad adesso in cui il calendario è già fitto di impegni ogni 2/3 giorni. La Fifa ha prontamente risposto di essere a disposizione per un confronto: "Da sempre siamo con una mentalità aperta e disposti a valutare soluzioni migliori". 

Il modello della FIFA

Intanto, il progetto Fifa è ben delineato e strutturato nei minimi particolari: Mondiali ed Europei durerebbero 5-6 settimane, con livelli di competitività molto più elevati degli attuali, con un calendario sviluppato su dieci mesi di competizione, uno di vacanze e uno di preparazione fisica. I campionati si giocherebbero tra agosto e settembre, con solo due pause per le nazionali a ottobre e marzo. Poi a gennaio si giocherebbe il Mondiale per Club e in estate Mondiali o Europei. All'Uefa resterebbero le briciole.

"L'idea del Mondiale ogni due anni esce da una casa di malati mentali": è guerra tra UEFA e FIFA
"L'idea del Mondiale ogni due anni esce da una casa di malati mentali": è guerra tra UEFA e FIFA
12 Nazionali europee pronte a lasciare la FIFA: la vendetta per l'idea del Mondiale biennale
12 Nazionali europee pronte a lasciare la FIFA: la vendetta per l'idea del Mondiale biennale
Un documento riservato finisce in rete: il vero piano della FIFA per i Mondiali ogni 2 anni
Un documento riservato finisce in rete: il vero piano della FIFA per i Mondiali ogni 2 anni
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni