30 Agosto 2021
15:35

L’Italia e Mancini ritrovano Kean: “Si comporti da professionista. Jorginho da Pallone d’Oro”

Moise Kean, tagliato nell’ultima scrematura prima della lista ufficiale per gli Europei, torna in Nazionale. Il messaggio che gli lancia il ct è molto chiaro: “Deve giocare, giocare bene e comportarsi da professionista”. Bulgaria, Svizzera e Lituania gli avversari per le qualificazioni ai Mondiali 2022. Elogio per Jorginho che “merita il Pallone d’Oro perché sta facendo bene da anni e quest’anno ha vinto tutto ciò che ha giocato”.
A cura di Maurizio De Santis

Moise Kean metta la testa a posto e si comporti da professionista. Jorginho merita il Pallone d'Oro. Roberto Mancini scandisce questi due concetti nella settimana che apre il trittico di partite della Nazionale per le qualificazioni ai Mondiali di Qatar 2022. Bulgaria (giovedì 2 settembre), Svizzera (domenica 5 settembre), Lituania (mercoledì 9 settembre) le tre gare che attendono gli Azzurri in campo per la prima volta dopo il trionfo di Wembley e con tutti i riflettori puntati addosso.

Rischio appagamento e una condizione fisica non al top le maggiori insidie per la squadra che, complici calendario e tempi della preparazione, è indietro di qualche settimana. "Vorrei che i ragazzi ripartissero da dove ci siamo lasciati – le parole del ct che commenta anche la percezione differente all'estero nei confronti dell'Italia -. Siamo capaci di difendere meglio di tutte le altre nazionali ma una squadra forte deve anche saper tenere la palla e attaccare oltre ad avere una mentalità forte. E noi abbiamo racchiuso tutto questo".

Nella prima conferenza dell'allenatore c'è anche un riferimento ai singoli. A Kean riserva un buffetto quando ammette di averlo "lasciato a casa con enorme dispiacere. Deve giocare, giocare bene e comportarsi da professionista". Messaggio molto chiaro: il rientro alla Juve non gli apre di certo una corsia preferenziale.

Elogio per Jorginho "che merita il Pallone d'Oro perché sta facendo bene da anni e quest'anno ha vinto tutto ciò che ha giocato". Zaniolo, Pellegrini e Donnarumma vivono momenti differenti: i primi due sono di nuovo a disposizione dopo gli infortuni, quando al portiere eroe contro l'Inghilterra ai rigori al Psg sta pagando il ritardo di condizione.

Quale Italia si vedrà nella prossime gare? "Chi è qui ora è giusto che sia qui. Ci sono tre partite, vedremo di volta in volta", dice Mancini senza sbilanciarsi troppo sulla formazione. Non ci sarà con certezza Lazzari (infortunato) al suo posto in Azzurro è stato convocato il milanista Calabria.

Mancini vuole vincere Italia-Belgio e sul Pallone d'Oro: "Deve averlo Jorginho, se lo merita"
Mancini vuole vincere Italia-Belgio e sul Pallone d'Oro: "Deve averlo Jorginho, se lo merita"
La missione impossibile di Jorginho per il Pallone d'Oro: spunta un nuovo candidato fortissimo
La missione impossibile di Jorginho per il Pallone d'Oro: spunta un nuovo candidato fortissimo
Il Pallone d’Oro 2021 sarà assegnato lunedì 29 novembre: 30 candidati, l’Italia tifa Jorginho
Il Pallone d’Oro 2021 sarà assegnato lunedì 29 novembre: 30 candidati, l’Italia tifa Jorginho
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni