Gol da record per il Milan che ha segnato subito contro il Sassuolo, ma letteralmente lo ha fatto a inizio partita. Perché i rossoneri hanno battuto il calcio d'inizio e con pochissimi passaggi hanno mandato in porta Leao che davanti a Consigli è stato freddo e soprattutto molto preciso, gol dopo 6 secondi e 20 centesimi.

Leao segna dopo 6"20 in Sassuolo-Milan

Non poteva iniziare in modo migliore il Milan, che è passato in vantaggio dopo meno di 7 secondi al Mapei Stadium. Pronti, via e gol. Tutto vero. I giocatori del Sassuolo restano impietriti in campo come statue di sale, come in panchina il tecnico De Zerbi. I rossoneri battono il calcio d'inizio servono Calhanoglu che imbecca Leao, che entra in area di rigore e davanti a Consigli non sbaglia, 1-0. Il portoghese entra così a pieno titolo nella storia della Serie A e molto probabilmente ci resterà a lungo. Perché segnare così presto in una partita è molto complicato e soprattutto è rarissimo. Azione favolosa quella del Milan, che continua a strappare applausi in Serie A, e lo fa anche senza Ibrahimovic.

Leao batte il record di Paolo Poggi

L'ex attaccante di Udinese e Torino quando giocava nel Piacenza nel 2001 segnò un gol alla Fiorentina appena 8 secondi dopo l'inizio della partita. Questo record è durato oltre 19 anni. Più di una volta ha rischiato di cadere, ma alla fine è sempre rimasto di proprietà di Poggi, ma adesso è toccato a Leao diventare l'autore del gol più veloce nella storia della Serie A. Curiosamente anche il record di Poggi venne stabilito in occasione della 13a giornata di Serie A, in una partita tra Fiorentina e Piacenza, che gli emiliani vinsero al Franchi per 3-1, era la stagione 2001-2002.