10.430 CONDIVISIONI
Diego Armando Maradona morto a 60 anni
26 Novembre 2020
11:53

Le figlie di Maradona hanno provato a fermare l’autopsia per paura di foto al cadavere

Le figlie di Diego Armando Maradona hanno provato fino alla fine a bloccare l’autopsia sul corpo del papà. Il motivo? Dalma e Gianinna temevano che qualcuno potesse scattare foto al cadavere del Pibe de Oro e a tal proposito hanno richiesto che fosse vietato a tutti l’utilizzo dei cellulari durante gli esami.
A cura di Marco Beltrami
10.430 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Diego Armando Maradona morto a 60 anni

Negli ultimi anni i rapporti tra Diego Armando Maradona, l'ex moglie Claudia Villafane e le figlie Dalma e Gianinna, hanno registrato alti e bassi. Le tre donne però nelle scorse settimane si erano riavvicinate e non poco alla grande gloria argentina, anche alla luce dei suoi problemi di salute. Subito dopo la notizia della morte del Pibe de Oro, Dalma e Gianinna si sono subito attivate provando addirittura a bloccare l'autopsia, per paura che qualcuno scattasse foto al cadavere della grande gloria. A tal proposito le figlie hanno richiesto che durante gli esami, fosse vietato a tutti l'utilizzo dei cellulari.

Secondo quanto riportato dalla stampa sudamericana, le due ragazze al momento dell'arrivo all'obitorio di San Fernando, hanno cercato di fermare l'autopsia sul corpo del papà. Un tentativo inutile visto che gli esami per motivi giudiziari non potevano essere annullati. Il motivo di questa scelta? La paura che qualcuno ne approfittasse per scattare foto al cadavere del Pibe de Oro, una prospettiva che rappresenta un vero e proprio incubo per i parenti di Dieguito. A tal proposito il giornalista Jorge Rial ha rivelato: "C'è molta paura, e la famiglia ha ragione in questo, che ci sia una foto . Una foto del corpo di Diego. Vale milioni e puoi immaginare che sarebbe un duro colpo". A tal proposito Dalma e Gianinna hanno chiesto che i telefoni cellulari fossero vietati a tutti coloro i quali fossero impegnati nelle procedure dell'autopsia, per impedire così la possibilità di scattare foto.

Claudia, Dalma e Giannina hanno vissuto ore molto concitate nella giornata di ieri. Dopo essere state avvertite delle condizioni di salute di Maradona, le tre donne sono arrivate presso la sua residenza di Nordelta, per stargli vicino e capire cosa stava succedendo, mentre c'era un gran via vai di ambulanze ben 12. Poco dopo purtroppo è stato ufficializzato il decesso del Pibe de Oro, e la notizia ha gettato nello sconforto tutti i presenti, con la Villafane che ha avuto un malore ed è svenuta come riportato da DiarioShow. Da quel momento in poi Claudia, Dalma e Gianinna Maradona, insieme con altri familiari, amici stretti e parenti sono rimasti al capezzale di Dieguito, fino a tarda notte per la veglia privata. Stamattina, poi il trasferimento a Casa Rosada per permettere a tutto il popolo argentino di dare l'ultimo saluto al leggendario campione. Tutto sotto gli occhi delle tre donne, ancora sconvolte dal dolore.

10.430 CONDIVISIONI
339 contenuti su questa storia
L’Argentina ha visto Maradona, apparizione mistica in diretta su Sky: “È il fantasma di Diego”
L’Argentina ha visto Maradona, apparizione mistica in diretta su Sky: “È il fantasma di Diego”
Il mistero della morte di Maradona finisce in tribunale: medici rinviati a giudizio per omicidio
Il mistero della morte di Maradona finisce in tribunale: medici rinviati a giudizio per omicidio
La statua del piede sinistro di Maradona andrà a Scampia:
La statua del piede sinistro di Maradona andrà a Scampia: "Un simbolo di riscatto"
155.609 di AntonioMusella
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni