Terzo posto in classifica, a meno 6 punti dalla vetta ma con una partita da recuperare, dieci vittorie e due pareggi nelle ultime dodici giornate di campionato e una luccicante Supercoppa Italiana in bacheca. Gli ultimi mesi del 2019 della Lazio sono stati straordinari e hanno mandato in estasi il popolo bianconceleste: accorso in massa, all'aeroporto di Fiumicino, per festeggiare il ritorno trionfale in Italia della squadra di Simone Inzaghi.

Tra i più felici di questa incredibile striscia di risultati positivi c'è certamente il presidente Claudio Lotito, che nel giro di pochi mesi ha visto il valore della sua rosa aumentare in maniera considerevole. Per avere un'idea di questo aumento generale basta prendere le quotazioni di Transfermarkt degli undici titolari che sono scesi in campo a Riad contro la Juventus.

Il valore della difesa

Costruita in maniera sapiente da Igli Tare, direttore sportivo sempre più apprezzato e tra l'altro ricercato anche da altri club, la squadra biancoceleste ha giocato la finale con Strakosha in porta: portiere pagato 75mila euro e oggi valutato almeno 25 milioni di euro. Un aumento considerevole del suo valore, che si può riscontrare anche in altri giocatori del reparto difensivo come Luiz Felipe (acquistato a 750mila euro e oggi valutato 12 milioni di euro) e Francesco Acerbi: preso dal Sassuolo per 10 milioni più 2 di bonus e attualmente valutato 15 milioni di euro.

I fantastici quattro

Se per i vari Radu, Lucas Leiva e Lulic il valore del cartellino è salito di poco, per altri giocatori della rosa di Inzaghi l'impennata verso l'alto è stata incredibile. A cominciare da Lazzari (11 milioni che sono diventati 18) e per finire con i ‘fantastici quattro' della squadra romana: Milinkovic-Savic (pagato 18 min, oggi valutato 70), Luis Alberto (4 – 40 mln), Correa (15,3 – 38) e Ciro Immobile, arrivato nella Capitale per 9,45 milioni di euro e attualmente considerato un bombe da non meno di 45 milioni.