Missione compiuta. La Lazio batte il Brescia, 2-0, resta nella scia di Inter e Atalanta e mantiene la possibilità concreta di chiudere sul podio la Serie A. E Ciro Immobile segnando nel finale, il primo gol lo ha realizzato Correa, è diventato primo nella classifica della Scarpa d'Oro e ha la concreta possibilità di vincerla.

Gli obiettivi della Lazio

Obiettivo secondo posto. La Lazio affronta il Brescia penultimo sapendo che vincendo contro la squadra di Lopez avrebbe la possibilità di chiudere il campionato almeno sul podio della Serie A, perché le squadre che la precedono, Atalanta (3a) e Inter (2a), si affrontano nell'ultima giornata. Ma c'era anche un altro obiettivo. La Lazio voleva aiutare Immobile a diventare la Scarpa d'Oro 2020 e cercava aiutarlo anche a battere il record di gol di Higuain.

Gol di Correa

La Lazio Immobile lo cerca tantissimo, forse pure troppo nel primo tempo in cui la squadra di Inzaghi il gol lo trova al 17′ quando proprio il capocannoniere della Serie A imbecca Correa che entra in area di rigore e batte Andreacci, secondo gol consecutivo per l'argentino. Nel primo tempo la Lazio si procura altre due vere palle gol, la prima con Luis Alberto, la seconda con Immobile che riceve da Jony e con un colpo di testa impegna il terzo portiere Andreacci.

Raddoppia Immobile, leader Scarpa d'Oro

La Lazio la partita l'ha dominata in lungo e in largo, il portiere Strakosha è stato per lunghi tratti uno spettatore non pagante. Però nonostante questa schiacciante superiorità che si denota dalla classifica pur cercandolo non trova il secondo gol, quello della tranquillità. Milinkovic-Savic ci prova due volte, primo tiro alto, secondo parato da Andreacci. Il serbo trova Immobile che prova, ma Andreacci c'è. All'82' l'agognato gol arriva, Ciro Immobile firma il 2-0 e supera Lewandowski nella classifica della Scarpa d'Oro, ma non raggiunge il record di Higuain, avrà un'altra chance per eguagliarlo o superarlo.