9 Giugno 2022
10:15

Lancia una bottiglia d’acqua contro il guardalinee: bruttissimo gesto in Scozia-Armenia

Un giocatore dell’Armenia ha lanciato una bottiglia verso un guardalinee perché non ha segnalato il fuorigioco di un calciatore avversario: Arman Hovhannisyan è sfuggito ad ogni sanzione ed è rimasto in campo per tutta la partita.
A cura di Vito Lamorte

L'Armenia si è recata ad Hampden Park per affrontare la Scozia nella seconda partita della Nations League 2022-2023. Dopo aver vinto la gara d'esordio contro la Repubblica d'Irlanda, gli armeni erano in testa al Gruppo 1 della Lega B ma l'approccio al match in terra scozzese è stato tremendo: nei 45 minuti di apertura hanno subito due gol e hanno visto scivolare via la gara verso la squadra di Steve Clarke. Anthony Ralston e poi Scott McKenna hanno indirizzato il match in favore dei padroni di casa e sul finire della prima parte di gara ci sarebbe anche spazio per la doppietta del calciatore del Nottingham Forrest ma la sua posizione è irregolare.

Proprio in occasione del terzo gol scozzese, poi annullato anche grazie all'ausilio del VAR, un calciatore dell'Armenia si è reso protagonista di un brutto gesto nei confronti di uno degli arbitri della gara: il difensore Arman Hovhannisyan in ha lanciato una bottiglia d'acqua verso uno dei guardalinee perché non aveva segnalato la posizione irregolare di McKenna. Un episodio che ha suscitato grande scalpore ed è stato subito messo sotto la lente d'ingrandimento dai commentatori della partita.

L'ex attaccante scozzese James McFadden non riusciva a credere a quello che aveva visto e su Premier Sports si è espresso così: "Raccogliere una bottiglia, pensare di lanciarla verso l'arbitro e farla franca; incredibile. Abbiamo VAR, hanno telecamere ovunque, dovrebbero guardarlo".

Effettivamente un gesto così plateale è molto difficile che possa sfuggire a tutti gli uomini della squadra arbitrale ma il difensore armeno è riuscito a scampare ogni tipo di sanzione.

Hovhannisyan è rimasto in campo per il resto della partita, per quella che era la sua ottava presenza in nazionale maggiore: il 28enne è attualmente un free agent dopo aver lasciato il Pyunik Yerevan, squadra della massima divisione armena.

Gli uomini di Steve Clarke si sono ripresi subito dopo la sconfitta contro l'Ucraina, che è costata l'accesso alla finale del playoff per la Coppa del Mondo 2022, e ora cercheranno di sfruttare lo slancio in vista della gara contro l'Irlanda di sabato.

Napoli-Espanyol diventa una caccia all'uomo, De Laurentiis entra in campo: è furioso
Napoli-Espanyol diventa una caccia all'uomo, De Laurentiis entra in campo: è furioso
Il calciatore che ha brutalmente aggredito l'arbitra resta in carcere:
Il calciatore che ha brutalmente aggredito l'arbitra resta in carcere: "Lo spingono a suicidarsi"
Bologna e Cremonese ai 16esimi di Coppa Italia, Cosenza e Ternana KO: decidono Sansone e Quagliata
Bologna e Cremonese ai 16esimi di Coppa Italia, Cosenza e Ternana KO: decidono Sansone e Quagliata
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni