In Argentina sta per ripartire il calcio, con la ripresa degli allenamenti per le squadre della Primera Division. I controlli a tappeto effettuati dai club nei giorni scorsi hanno rivelato diversi casi di positività al Covid-19 all'interno dei vari club. La situazione dei contagi in Sudamerica è ancora piuttosto delicata e nelle ultime ore è risultata positiva al tampone anche Kity, una delle sorelle di Diego Armando Maradona. Kity sta bene ed è asintomatica. Ha scoperto di avere il Coronavirus dopo la positività del marito, Raul Machuca, ricoverato in ospedale. La notizia ha imposto una prudenza ancora maggiore per la tutela delle condizioni del Pibe de Oro, già seguito con un occhio di riguardo dal suo medico personale e dallo staff del Gimnasia La Plata.

Tutto il gruppo squadra del Gimnasia La Plata si è sottoposto al tampone tra venerdì e sabato. Per Maradona, invece, si è scelto di attendere la giornata di martedì. La spiegazione l'ha data Pablo Del Compare, medico sociale del Gimnasia.

"Maradona non ha ancora fatto il tampone e lo farà martedì. Stiamo parlando con il suo medico personale. Il mio consiglio è che in questa prima fase, Maradona non vada ad allenarsi. Diego rientra nel gruppo a rischio. Ha molti fattori che potrebbero causare complicazioni: eccesso di peso, ipertensione, è stato operato di recente ed è al limite dei 60 anni. Gli consiglieremo di non prendere parte alla prima fase di allenamenti, che sarà più fisica. Ma sappiamo che Diego è una persona molto speciale".

Nei giorni scorsi, Maradona aveva condiviso sui social una foto nella quale era intento ad allenarsi, accompagnata da una sola parola: "Preparazione". Come a voler trasmettere la sua smania di tornare a lavoro dopo il lungo stop imposto dalla pandemia. Quella stessa pandemia che impone una prudenza particolare nel suo caso, dopo i problemi di salute che lo hanno accompagnato nel corso degli anni e un contesto ancora molto delicato in termini di diffusione del contagio.