"Partita rovinata". Gian Piero Gasperini non ha usato mezze misure per definire l'arbitraggio di Tobias Stieler in Atalanta-Real Madrid. L'allenatore della squadra orobica, dopo la gara persa per 1-0 contro i Blancos, ai microfoni di Sky ha mostrato tutto il suo dispiacere per la direzione del fischietto tedesco e la decisione di espellere Remo Freuler dopo solo 18′: "Quella di stasera è clamorosa, non è possibile. Gli arbitri hanno il VAR, ma neanche di fronte alle immagini riescono a decidere". In merito alle modalità di arbitraggio e alle scelte in alcune situazioni di gioco ha affermato: "Sui fuorigiochi non c'è più discussione, sui falli di mano si è trovata la quadra. Il contrasto resta un gesto tecnico del calcio, che non si può togliere. C'è la tentazione di togliere ogni forma di contrasto. Un suicidio per il calcio. Non possiamo avere arbitri che non hanno giocato a calcio, che non distinguono un fallo dal contrasto. Se non capiscono la differenza facciano un altro mestiere. Non bisogna essere ingegneri della NASA".

Gasperini si è detto comunque soddisfatto della prestazione dei suoi ed è amareggiato per non aver potuto affrontare il Real in parità numerica: "Rimane l'amarezza di non aver potuto giocare la partita attesa. La nostra soddisfazione era poter raccontare una partita con il Real Madrid in Champions. Così è stata rovinata da un episodio eccessivo, è venuta fuori un'altra gara".

Sulle possibilità di qualificazione ai quarti il tecnico di Grugliasco ha affermato: "Per la qualificazione dovremo vincere a Madrid: abbiamo un risultato solo e non possiamo pensare ad altro. Andremo a giocarcela come abbiamo sempre fatto". 

Infine Gasp si è soffermato sulla sostituzione di Josip Ilicic, che è sostituto nei minuti finali da Ruslan Malinovksyi dopo essere entrato poco prima dell'ora di gioco ed è rientrato negli spogliatoi contrariato per questa decisione: "Con Josip niente, si trattava dei minuti finali e volevamo portare a casa il risultato. Il mio intento era mettere qualcuno che potesse difendere, era l'ultimo slot e mancavano pochi minuti. Purtroppo proprio sulla sostituzione abbiamo preso gol".