2 Aprile 2021
11:24

La classe infinita di Goran Pandev, decisivo a 37 anni: “Nel calcio i miracoli accadono”

Grande felicità in casa Macedonia del Nord dopo il match vinto per 1-2 contro la Germania, in casa dei tedeschi. Uno dei due marcatori macedoni è stato Goran Pandev, che ha voluto congratularsi con i suoi compagni attraverso un post su Instagram, nel quale ha chiesto maggiore considerazione per il lavoro della sua nazionale.
A cura di Valerio Albertini

Non si placa l'euforia in casa Macedonia del Nord dopo la grande vittoria contro la Germania arrivata mercoledì a Duisburg, in casa dei tedeschi. Goran Pandev, capitano e simbolo della nazionale balcanica, ha voluto congratularsi con i suoi compagni attraverso un post su Instagram, nel quale ha anche chiesto rispetto per il lavoro che sta svolgendo il suo team.

"A volte i miracoli accadono nel calcio… I coraggiosi vengono premiati dalla felicità…", ha scritto l'attaccante del Genoa, che poi ha voluto ribadire i progressi della sua nazionale: "Con lotta, forza e cuore in campo, questa generazione merita tanto, merita molto più rispetto".

Goran Pandev, il simbolo della Macedonia del Nord

Goran Pandev, 38 anni da compiere il 27 luglio, è ancora il perno della Macedonia del Nord, con cui detiene il record di marcature dall'ormai lontano 2013. Sono 117 le presenze con la nazionale giallorossa, condite da 37 reti. L'esordio è datato 6 giugno 2021 in una partita di qualificazione ai Mondiali 2002 la Turchia, mentre è capitano della squadra dal 2010. Undici anni dopo è al centro del progetto tecnico del commissario tecnico Igor Angelovski, che lo ha fatto partire titolare in tutte le ultime tre partite giocate. Nel nostro campionato, dopo aver militato tra le altre con Lazio, Inter e Napoli, ha ancora un ruolo-chiave nel Genoa di Ballardini, dove non è più un titolare inamovibile, ma riesce ancora a fare la differenza grazie alla sua esperienza.

Girone J: l'Armenia in testa, la Germania insegue

Intorno a Pandev, nella nazionale macedone si stanno mettendo in luce diversi giocatori interessanti: uno su tutti Eljif Elmas, centrocampista del Napoli e autore della rete decisiva nella vittoria contro la Germania. A Duisburg, infatti, a firmare la clamorosa vittoria ai danni della Germania sono stati proprio loro due: il più vecchio, Goran Pandev, e il più giovane, quell'Elmas che sta cercando di ritagliarsi uno spazio sempre maggiore nella squadra allenata da Gattuso. Sono loro i simboli di una nazionale al secondo posto nel Girone J delle Qualificazioni ai Mondiali del 2022, il gruppo europeo più sorprendente. Al primo posto, infatti, troviamo l'Armenia che, senza Mkhitaryan, è riuscita comunque a vincere tutte le partite, battendo Liechtenstein, Islanda e Romania. La Macedonia del Nord è indietro di tre punti, a quota 6 insieme proprio alla Germania, che dovrà rilanciarsi se non vuole rischiare di mancare la partecipazione al Campionato del Mondo in Qatar.

Infinito Seppi: batte Hurkacz e raggiunge a 37 anni il terzo turno degli US Open
Infinito Seppi: batte Hurkacz e raggiunge a 37 anni il terzo turno degli US Open
La Lituania è poca cosa, ma Mancini promuove la giovane Italia: "Dipende tutto da loro"
La Lituania è poca cosa, ma Mancini promuove la giovane Italia: "Dipende tutto da loro"
Come cambierà l'Italia campione d'Europa per puntare a vincere i Mondiali 2022
Come cambierà l'Italia campione d'Europa per puntare a vincere i Mondiali 2022
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni