105 CONDIVISIONI
26 Settembre 2022
12:21

Kulusevski è rinato al Tottenham, la frecciata alla Juventus: “Andare via è stata la scelta giusta”

Dejan Kulusevski si sta ritagliando il suo spazio al Tottenham con prestazioni fantastiche: in tanti si chiedono perché non sia stato in grado di fare lo stesso alla Juventus e lui ha dato le sue risposte.
A cura di Vito Lamorte
105 CONDIVISIONI

Dejan Kulusevski è rinato al Tottenham ed è felicissimo di aver lasciato la Juventus. Non aveva mai parlato in maniera così netta della sua esperienza bianconera e in una lunga intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport si è lasciato andare come mai aveva fatto prima: "Di sicuro alla Juventus non mi sentivo benissimo per tanti motivi diversi e quando ti rendi conto che le cose non vanno, poi è difficile invertire la rotta restando nello stesso ambiente. Perciò la scelta di andare via dall’Italia è stata la migliore che potessi fare in quella situazione. In Inghilterra mi trovo alla grande, va tutto meglio rispetto a Torino, sia in campo che fuori”.

La Juve aveva strappato Kulusevski all'Inter in un derby di mercato per fare un dispetto ad Antonio Conte ma le cose a Torino per il calciatore svedese non sono mai andate benissimo, né con Andrea Pirlo né con Massimiliano Allegri. Se dal 2020 al 2022 con la maglia bianconera ha collezionato 5 reti in 55 presenze, con gli Spurs il bottino è di 6 gol che 26 apparizioni.

In merito alle sue difficoltà con la Vecchia Signora lo svedese ha affermato: "Non lo so, nel calcio a volte le cose vanno semplicemente male. Io non ho cambiato nulla di me stesso in questi mesi: mentalmente andavo e vado sempre in campo per dare il massimo. Alla Juve, però, non funzionava al di là di quanto mi impegnassi io".

Kulusevski ha esaltato Antonio Conte, suo grande estimatore dai tempi di Parma, e a chi gli chiede se il suo lavoro è determinante risponde così: "Molto. Al Tottenham il mio corpo è cambiato, grazie soprattutto agli esercizi in palestra, in pochissimo tempo. Si lavora moltissimo tutti i giorni e meglio di quanto facessi in Italia. Amo come ci alleniamo a Londra e di sicuro il merito è del nostro tecnico: sono felicissimo di giocare per lui".

Sull'ex commissario tecnico della Nazionale il giudizio è talmente positivo che il jolly offensivo degli Spurs si è espresso con parole dolcissime: "Non ho mai conosciuto nella mia vita, anche fuori dal calcio, una persona motivata come Antonio Conte. Uno così, quando ti parla, ti entra per forza nel cuore".

Sulle differenze tra Allegri e Conte, Dejan Kulusevski ha dichiarato: "Se ci sono differenze con Allegri? Onestamente sì. Non voglio dire che uno sia meglio dell’altro, perché ho grande rispetto sia per Allegri che per Conte ed entrambi hanno vinto tanto in carriera, ma il lavoro e l’idea di calcio sono completamente diversi. Al Tottenham, come ho già detto, si fatica molto di più in palestra e i risultati si vedono. Posso dire che dalla Juve agli Spurs mi è cambiato il mondo, non ho mai conosciuto una persona motivata come Antonio: quando ti parla, ti entra nel cuore".

Mancava solo lui all’appello perché sulla Juventus e sul suo stato attuale si erano espressi un po’ tutti gli ex, da de Ligt a Zakaria, passando per Ramsey fino a qualche frecciatina di Morata e Dybala.

105 CONDIVISIONI
Chi è Gianluca Ferrero, il prossimo presidente della Juventus: il commercialista scelto dalla Exor
Chi è Gianluca Ferrero, il prossimo presidente della Juventus: il commercialista scelto dalla Exor
La Ferrari svela il vero motivo del mancato sviluppo della F1-75:
La Ferrari svela il vero motivo del mancato sviluppo della F1-75: "Non è stata una scelta"
Son ai Mondiali indosserà una maschera, regalo del Tottenham:
Son ai Mondiali indosserà una maschera, regalo del Tottenham: "Di cosa è fatta? Un segreto"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni