1.019 CONDIVISIONI
27 Ottobre 2019
10:27

Inter-Parma, Candreva e Lukaku erano in fuorigioco? Cosa ha visto il Var e il caso Ronaldo

La rete del 2-2 dei nerazzurri segnata in presunto fuorigioco è uno degli episodi da moviola più discussi e contestati della partita di San Siro per le posizioni di Candreva e Lukaku e lascia molte perplessità su cosa abbia visto il Var, sulla possibile falla nell’interpretazione rispetto anche a un altro caso molto simile avvenuto – sempre in occasione di una gara del Parma – alla prima giornata e che ha avuto come protagonista Cristiano Ronaldo.
A cura di Maurizio De Santis
1.019 CONDIVISIONI
 

Cosa hanno visto gli arbitri al Var? Quale immagini ulteriori hanno valutato Calavarese e De Meo (i due incaricati in cabina di regia) per stabilire che il gol del pareggio dell'Inter segnato da Lukaku al 56° fosse regolare? Cosa li ha spinti a ritenere – nonostante il fermo immagine dell'episodio comprensivo delle linee virtuali tracciate dalla tecnologia mostri altro – che Candreva, il belga e Gagliardini (più in basso nella foto) non fossero in fuorigioco rispetto alla segnalazione dell'assistente di linea (Schenone e Baccini) e dell'arbitro Chiffi? Considerato che sono serviti quasi cinque minuti perché si arrivasse alla decisione da parte degli assistenti al Var non è stato necessario che il direttore di gara andasse a bordo campo per verificare lui stesso lo sviluppo dell'azione con la on-fields-review.

Perché secondo il Var Candreva non è in fuorigioco

Grazie alla tecnologia Cross Air, che elabora una griglia in 3D delle immagini, si evince dalla linea blu a terra e dalla perpendicolare come al momento del passaggio di Brozovic la spalla di Candreva non sia al di là della linea del fuorigioco ma leggermente dietro rispetto alla linea del piede di Scozzarella. Da regolamento, dunque, l'esterno d'attacco dell'Inter è in posizione regolare.

  • Un calciatore si trova in posizione di fuorigioco se: 1. una qualsiasi parte della testa, del corpo o dei piedi è nella metà avversaria del terreno di gioco (esclusa la linea mediana); 2. una qualsiasi parte della testa, del corpo o dei piedi è più vicina alla linea di porta avversaria rispetto sia al pallone, sia al penultimo avversario. Le mani e le braccia di tutti i calciatori, compresi i portieri, non sono da considerare.

Lukaku è in posizione attiva di fuorigioco? Le immagini non sono chiare

Chiarita la questione Candreva, un altro dubbio molto forte è legato alla posizione di Lukaku che segna la rete del pareggio. Al momento del passaggio di Brozovic a Candreva, il belga è sì al di là della linea dei difensori ma non è (ancora) in posizione attiva. Il regolamento definisce come ‘attivo' toccare il pallone, influenzare un difendente o trarre vantaggio dalla propria posizione dopo una deviazione (parata del portiere, pallone che impatta su un difensore, palo). In quel momento – quando l'esterno d'attacco riceve palla dal croato – Lukaku non tocca la sfera, non influenza difensori (esercitando pressing o contrasti), non trae vantaggio dalla sua posizione in seguito a una deviazione.

  • Lukaku diventa ‘attivo' quando riceve l'assist. L'attaccante entra nello sviluppo dell'azione da valutare ai fini del fuorigioco perché tocca il pallone e poi segna il 2-2. Ed è relativamente a questo frangente che non vi sono immagini altrettanto nette e tracciate dalla tecnologia del Var sulla dinamica dei protagonisti perché l'attenzione è stata concentrata tutta solo sulla posizione iniziale di Candreva. Immagini (come quella qui sotto) che avrebbero permesso di verificare con certezza la posizione dell'ex United e dissolvere ogni dubbio sulla regolarità del pareggio interista.

Il caso Candreva e il precedente di Cristiano Ronaldo (sempre col Parma)

La rete del 2-2 dei nerazzurri avvenuta nella ripresa è uno degli episodi da moviola più discussi e contestati della partita di San Siro e lascia molte perplessità su cosa abbia visto il Var e sulla possibile falla nell'interpretazione rispetto anche a un altro caso molto simile avvenuto – sempre in occasione di una gara del Parma – alla prima giornata e che ha avuto come protagonista Cristiano Ronaldo.

Come con Candreva, la posizione di CR7 fu oggetto di valutazione tridimensionale per effetto della tecnologia Cross Air: attraverso l'elaborazione in 3D delle immagini il Var determinò che il gol del portoghese era da annullare perché aveva una spalla, al massimo una porzione di braccio in fuorigioco. In conclusione, il dubbio resta soprattutto per la posizione di Lukaku: il Var ha commesso un errore? Perché non sono state mostrate anche le immagini relative al belga?

1.019 CONDIVISIONI
Inter campione d'Italia se... cosa serve ai nerazzurri per vincere lo Scudetto
Inter campione d'Italia se... cosa serve ai nerazzurri per vincere lo Scudetto
Marinelli sbaglia due volte, al Venezia un rigore inspiegabile: cosa ha visto al VAR
Marinelli sbaglia due volte, al Venezia un rigore inspiegabile: cosa ha visto al VAR
Spezia-Lazio da ripetere per il gol di Acerbi in fuorigioco confermato dal VAR: nessuna possibilità
Spezia-Lazio da ripetere per il gol di Acerbi in fuorigioco confermato dal VAR: nessuna possibilità
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni