11 Ottobre 2021
16:15

Il ricchissimo Newcastle fa la prima mossa: subito via Bruce, il nuovo tecnico non sarà Conte

Il nuovo ricchissimo Newcastle acquistato dal fondo sovrano saudita vuole bruciare le tappe nel rivoluzionare la squadra e puntare a traguardi che si preannunciano ambiziosi. Il primo tassello potrebbe essere piazzato immediatamente: l’esonero dell’attuale tecnico Steve Bruce appare ad un passo.
A cura di Paolo Fiorenza

Giovedì 7 ottobre 2021 sarà ricordato come il giorno in cui il Newcastle è entrato in una nuova era, che dovrebbe vedere – nei sogni dei tifosi e nelle ambizioni dei nuovi proprietari – i Magpies tornare a vincere trofei dopo oltre tre quarti di secolo: l'ultimo titolo vinto, la Coppa d'Inghilterra, risale infatti al 1955. Da allora tante delusioni ed anche quest'anno la stagione ha riservato finora l'amarezza del penultimo posto nella Premier League senza neanche una vittoria nelle prime 7 partite. L'arrivo del ricchissimo fondo sovrano saudita a capo del club del nord-est dell'Inghilterra cambia totalmente prospettive ed orizzonti anche nel breve termine.

Al punto che il Daily Mail svela che il biglietto da visita con cui i nuovi padroni si presenteranno alla piazza sarà esonerare immediatamente l'attuale tecnico Steve Bruce, senza neanche dargli il tempo di capire bene cosa sia successo. La decisione è presa e dovrebbe essere ufficializzata in settimana: il 60enne si consolerà con una robusta buonuscita di 8 milioni di sterline, quasi 10 milioni di euro. Secondo i nuovi proprietari sauditi, infatti, la sua presenza in panchina potrebbe avere un impatto negativo nella partita d'esordio del ‘nuovo' Newcastle contro il Tottenham, rovinando l'atmosfera di festa attesa al St. James' Park domenica prossima. I nuovi padroni hanno anche parlato con diverse persone dentro e intorno al club, ricavandone la convinzione che un cambiamento immediato aiuterebbe la squadra a partire col piede giusto nel tentativo di risalire la classifica.

In pole per rimpiazzare subito Bruce non c'è Antonio Conteil cui nome è pur chiacchierato ma che difficilmente prenderebbe ora una squadra come il Newcastle ancora molto lontana dal poter vincere – bensì Lucien Favre. Il 63enne tecnico svizzero è libero da quando ha lasciato il Borussia Dortmund lo scorso dicembre, rifiutando poi un'offerta del Crystal Palace a giugno, ma non vede l'ora di tornare in pista e l'offerta del Newcastle di marca araba sarebbe irrinunciabile. Intanto, qualora l'esonero di Bruce avvenga in tempi brevissimi, in panchina contro il Tottenham andrebbe l'attuale vice allenatore dei Magpies Graeme Jones. Una volta sistemata la casella del tecnico, la nuova proprietà si concentrerà sull'individuazione dei profili giusti per i due ruoli chiave della società: l'amministratore delegato e il direttore sportivo. A quel punto tutto sarà pronto per una campagna acquisti di gennaio che si annuncia pirotecnica.

Steve Bruce esonerato (ma felice): la nuova proprietà del Newcastle lo ricopre di soldi per l'addio
Steve Bruce esonerato (ma felice): la nuova proprietà del Newcastle lo ricopre di soldi per l'addio
Il Newcastle saudita nel caos: rissa tra giocatori, lo spogliatoio esplode contro Bruce
Il Newcastle saudita nel caos: rissa tra giocatori, lo spogliatoio esplode contro Bruce
Il Newcastle passa ai ricchi Principi sauditi e spunta subito il nome di Antonio Conte
Il Newcastle passa ai ricchi Principi sauditi e spunta subito il nome di Antonio Conte
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni