118 CONDIVISIONI
11 Giugno 2022
16:35

Il primo incontro tra Cardinale e Maldini è stato memorabile: prosciutto, mozzarella e spritz

Gerry Cardinale nuovo proprietario del Milan non ha perso tempo per incontrare Paolo Maldini e rassicurarlo sul suo ruolo nella società. Il tutto in una location particolare.
A cura di Marco Beltrami
118 CONDIVISIONI

Tassello dopo tassello, sta iniziando a prendere forma il nuovo Milan, quello targato RedBird. Gerald "Gerry" Cardinale, il neoproprietario del club rossonero e fondatore del fondo americano di investimento che ha superato la concorrenza degli arabi di Investcorp mettendo sul piatto 1.2 miliardi, è già al lavoro. Nessuna voglia di perdere tempo da parte del manager che prima si è goduto da tifoso i festeggiamenti dello Scudetto, mischiandosi alla folla rossonera presente in piazza Duomo e poi ha piazzato l'affondo decisivo.

Il Milan dunque è passato nelle sue mani, e ora i tifosi sono pronti a vedere i primi colpi di mercato che potrebbero essere Origi e Renato Sanches. Prima di pensare alla rosa della prossima stagione, una delle priorità di Cardinale è stata quella di "sistemare" le cose nella dirigenza, blindando ad esempio la posizione di uno dei protagonisti del titolo e soprattutto una colonna rossonera come Paolo Maldini. Non è un caso che il fondatore di RedBird dopo aver siglato l'affare da 1.2 miliardi di euro per l'acquisizione del Milan da Eliott, ancor prima di procedere con gli annunci ufficiali e le dichiarazioni dei media, abbia voluto incontrare proprio il direttore dell'area tecnica.

Il 54enne ha voluto subito mettere in chiaro le cose, e dimostrare la sua stima per Maldini che si era lamentato pubblicamente dopo lo Scudetto, accusando Elliott di averlo messo ai margini ed escluso dalle trattative di vendita. Per questo Cardinale ha voluto vedere il dirigente sottolineando poi, l'importanza del tutto per quello che sarà il nuovo corso milanista. Un incontro lunghissimo, agevolato anche dalla figura di Maverick Carter, capo della SpringHill Company, un'azienda di media e intrattenimento: "L'ho messo in contatto con Paolo perché sapevo quanto importante e preziosa sarebbe stata quella collaborazione". E i due hanno vissuto poi un momento conviviale in uno scenario particolare. Stando alla ricostruzione del Financial Times, Cardinale e Maldini si sono incontrati in una location contraddistinta dalla presenza di tanti alberi di limoni. Tutto degustando amabilmente prosciutto crudo, mozzarella di bufala e spritz.

Insomma un vertice non troppo formale, in un'atmosfera particolare con il nuovo boss del Milan che ha voluto rassicurare Maldini confermandogli di essere al centro del progetto: "Abbiamo passato tre ore e mezza insieme, era fantastico". Un occhio al presente, con una conferma importante del ruolo di Maldini rispetto al recente passato, ma anche un pensiero per il futuro. L'incontro tra Cardinale e la leggenda del Milan è stato anche l'occasione per un'introduzione anche alla politica del calcio italiano, con l'ex calciatore che ha anticipato al nuovo numero uno del club alcuni dei temi caldi che sarà necessario affrontare insieme. Insomma Cardinale ha già scelto su chi fare affidamento per quello che sarà il suo Milan e adesso la priorità è il rinnovo del contratto di Maldini, in scadenza a fine mese.

118 CONDIVISIONI
Ric Flair torna sul ring a 73 anni per il suo ultimo incontro: simula un infarto, finale memorabile
Ric Flair torna sul ring a 73 anni per il suo ultimo incontro: simula un infarto, finale memorabile
Un colpo gli spacca il naso in tre punti e il lottatore resta sul ring:
Un colpo gli spacca il naso in tre punti e il lottatore resta sul ring: "Non me ne ero accorto"
L'ex calciatore diventato pornostar racconta il flop davanti alle telecamere:
L'ex calciatore diventato pornostar racconta il flop davanti alle telecamere: "Non è come si pensa"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni