Anche Zlatan Ivrahimovic scende in campo nella battaglia di solidarietà che sta coinvolgendo sempre più l'Italia in questo periodo di emergenza generale. Il campione svedese del Milan ha postato un lungo appello via social in cui ha sottolineato la propria volontà di dare una mano concreta a tutto il personale ospedaliero dell'Humanitas, in modo concreto. Cercando di coinvolgere il più alto numero di persone possibili.

Il messaggio di Zlatan

L'Italia mi ha sempre dato così tanto e, in questo drammatico momento, voglio restituire ancora di più a questo Paese che amo. Ho deciso, insieme alle persone che stanno lavorando con me, di creare una raccolta fondi per gli ospedali Humanitas e di utilizzare il mio potere comunicativo per diffondere il messaggio in modo più ampio. È un problema serio e abbiamo bisogno di un aiuto concreto che non riguardi solo un video. Conto sulla generosità dei miei colleghi, di tutti gli atleti professionisti e di coloro che vogliono fare una donazione piccola o grande in base alle loro possibilità, per cacciare questo virus. Insieme possiamo davvero aiutare ospedali, medici e infermieri che lavorano disinteressatamente ogni giorno per salvarci la vita. Perché oggi siamo noi a tifare per loro! Calciamo via il CoronaVirus e vinciamo questa partita! E ricorda: se il virus non va a Zlatan, Zlatan va dal virus!

Tutto il mondo del calcio si mobilita

Ovviamente Ibrahimovic non è il primo e non sarà l'ultimo tra i giocatori che stanno facendo di tutto per dare una mano alla sanità italiana vicina al collasso con strutture sempre più costipate di persone positive al Covid-19. L'appello del campione svedese non è passato inosservato, godendo di oltre 40 milioni di follower solamente sul proprio profilo Instagram.

Italy has always given me so much and, in this dramatic moment, I want to give back even more to this country that I love. I decided, together with the people who are working with me, to create a fundraiser for Humanitas hospitals and to use my communication power to spread the message wider. It’s a serious issue and we need a concrete help that’s not just about a video. I count on the generosity of my colleagues, of all professional athletes and of those who want to make a small or large donation according to their possibilities, to kick this virus away. Together we can really help hospitals and doctors and nurses who selflessly work every day to save our lives. Because today we are the ones cheering for them! Let’s together kick the CoronaVirus away and win this match! And remember: if the virus don’t go to Zlatan, Zlatan goes to the virus! Link in bio

A post shared by Zlatan Ibrahimović (@iamzlatanibrahimovic) on

La raccolta fondi "Calciamo via il Coronavirus"

La campagna di raccolta fondi si chiama "Calciamo via il Coronavirus" e ritrae Ibrahimovic in rovesciata che calcia il Covid-19, con il Duomo di Milano sullo sfondo. L'iniziativa è rivolta per recuperare materiale sanitario di prima necessità: tute, mascherine, camici e dispositivi di protezione individuali. Manche ventilatori polmonari, sistemi di monitoraggio e telemetrie.