Il gol di Zlatan Ibrahimovic era da annullare per una spinta dello svedese al difensore, Pezzella. Il giorno dopo fa più male e alla delusione per la sconfitta contro il Milan si aggiunge anche la rabbia per alcune decisioni arbitrali discutibili. Due quelle che la Fiorentina ha denunciato nel post-partita e ribadito attraverso il dirigente, Giancarlo Antognoni: oltre alla rete realizzata dall'attaccante (e viziata da una scorrettezza sull'avversario) c'è anche il caso del mancato rigore concesso per fallo su Franck Ribery.

Valentin Eysseric (come Theo Hernandez in occasione della gara persa in casa contro il Napoli) si abbandona a uno sfogo social per protestare contro il metro di giudizio del direttore di gara, Guida. "Vergognoso" è la parola utilizzata dal centrocampista francese (con tanto di emoticon che esprimono rabbia e perplessità) a corredo della combo di immagini pubblicata in una story su Instagram. Sono gli scatti che fanno riferimento proprio allo spintone con il quale Ibra si è liberato dell'avversario con l'arbitro che era a pochi passi ma – dalla postura e dalla direzione della testa – non s'è accorto di niente. Perché non è intervenuto il Var a fare giustizia di quello che è sembrato un chiaro errore arbitrale?

Non è l'unica protesta della Fiorentina che lamenta anche un'altra svista clamorosa tanto dell'arbitro quanto degli ufficiali di gara nella cabina di regia del Var. L'altra fa riferimento all'azione e al contatto tra Brahim Diaz e Ribery, con quest'ultimo caduto in piena area dopo l'intervento falloso dell'ex Real: dalle immagini si nota come il calciatore del Milan arpioni con la gamba e il piede destro la gamba dell'attaccante della Fiorentina. Alle proteste in campo avevano fatto seguito quelle social (con la moglie dell'ex Bayern Monaco intervenuta subito dopo) e della squadra. A nulla sono servite…