La sessione invernale di mercato che sta ormai per terminare, verrà anche ricordata per il colpo messo a segno dal Borussia Dortmund. Il club tedesco, con l'acquisto di Erling Braut Haaland, ha infatti sistemato il reparto offensivo e regalato al tecnico Lucien Favre un bomber in grado di spostare gli equilibri nonostante la sua giovane età. Dopo il clamore per l'esordio del norvegese (tripletta all'esordio e doppietta nella seconda partita giocata con i gialloneri), in Germania non si parla d'altro che di questo diciannovenne nato a Leeds.

Sbarcato nella Bundesliga per ‘soli' 20 milioni di euro, grazie alla tempestività della dirigenza del BVB, Haaland sta infatti facendo parlare di sé anche per una presunta e nuova clausola rescissoria inserita nel contratto firmato con il club tedesco. Secondo la ‘Bild', il giocatore avrebbe infatti chiesto e ottenuto una clausola da 75 milioni di euro, valida già dalla fine della stagione 2020-2021: un dettaglio importante che, secondo la stampa tedesca, permetterebbe al ragazzo di cambiare aria già a partire dal 2022, qualora arrivasse un'offerta allettante.

mario goetze con la maglia della nike

Il precedente che preoccupa i tifosi del Borussia Dortmund

Dopo aver sfruttato quella inserita nel precedente contratto con il Salisburgo, che gli ha permesso di volare in Germania per una cifra tutto sommato bassa per quello che è il suo valore, Haaland potrebbe dunque sfruttare anche questo prezioso assist di mercato: un'eventualità che preoccupa la tifoseria del Borussia, peraltro già ‘abituata' a questo tipo di situazioni.

Veder partite un proprio giocatore a causa della clausola rescissoria, non è infatti una novità per il club di Dortmund. Nell'estate del 2013 la dirigenza giallonera vide infatti partire il gioiello Mario Gotze per 37 milioni di euro: un prezzo fissato proprio dalla clausola, che diede l'opportunità al Bayern Monaco di strappare il giocatore ai gialloneri.