Dove si giocherà Juventus-Lione? E sarà sempre il Meazza di San Siro – sia a pure a porte chiuse – lo stadio che ospiterà la gara di Europa League tra Inter e Siviglia? Al momento non c'è certezza né per l'una né per l'altra a causa dell'emergenza Coronavirus (qui tutti gli aggiornamenti in tempo reale sull'evoluzione della situazione in Italia) che ha avuto riflessi inevitabili anche sull'organizzazione degli eventi sportivi.

La decisione del governo italiano di predisporre la misura delle "porte chiuse" finora ha permesso alle formazioni italiane di proseguire la stagione ma il rischio che si arrivi alla paralisi è concreto e va anche al di là dei confini italiani. Lo stesso Paris Saint-Germain – alla luce del rinvio della gara di campionato in Ligue 1 – non è del tutto sicuro di cosa accadrà in occasione del ritorno di Coppa contro il Borussia Dortmund.

Juventus-Lione a Malta, la Federazione smentisce l'ipotesi

Una delle ipotesi emerse nelle ultime ore è che Juventus-Lione (in calendario il 17 marzo) si potesse giocare a Malta, nello stadio nazionale Ta' Qali. Un sondaggio in tal senso era stato fatto dalla stessa società bianconera ma la replica da parte della federcalcio maltese ha fatto cadere questa ipotesi con un comunicato ufficiale molto chiaro.

Riguardo le voci giornalistiche sulla possibilità che Juventus-Lione si possa giocare a Malta – si legge nella nota -, la Malta Football Association vuole dichiarare che contatti informali sono stati presi con i dirigenti della federazione ma, in ogni caso, l’ipotesi era che non sarebbe stato possibile per i tifosi italiani viaggiare a Malta e che le direttive delle autorità sanitarie maltesi avrebbero dovuto essere rispettate. Da allora non ci sono stati sviluppi. La federazione vuole chiarire che questa possibilità è già stata scartata. Inoltre, è giusto dire che solo il club e la Uefa possono fare dichiarazioni ufficiali sulla partita.