Lo hanno seguito molti club, ma alla fine ha deciso di vestire la maglia giallonera del Borussia. A partire da gennaio Erving Haaland sarà dunque un nuovo giocatore del club di Dortmund, che per il giovane attaccante norvegese ha pagato al Salisburgo la clausola rescissoria di 20 milioni di euro. A rimanere beffate dalla tempestività dei tedeschi anche Juventus e Manchester United: società che avevano accarezzato l'idea di acquistare il centravanti classe 2000.

E proprio alla vecchia signora del calcio italiano e ai Red Devils, il Borussia Dortmund ha voluto inviare un simpatico sfottò via Twitter. I social media manager del BVB hanno infatti postato nelle ultime ore un tweet ‘dedicato' alle due squadre rimaste a bocca asciutta: un video nel quale viene messo in mostra come le ricerche su Twitter per il nome Haaland, associate a Juventus e Manchester United, non diano nessun tipo di risultato.

Le parole di Mino Raiola

Grande regista dell'importante operazione di mercato conclusa dal Borussia Dortmund è stato Mino Raiola: procuratore del baby fenomeno della nazionale norvegese. Intervistato in merito alla scelta del suo assistito, il famoso agente italo-olandese ha così spiegato come Haaland è arrivato alla decisione di ‘scartare' le offerte inglesi e italiane e dire ‘sì' a quelle tedesche.

"L'offerta dello United era buona, ma non si trattava di soldi – ha dichiarato Mino Raiola – Haaland per questa fase della sua carriera ha scelto il Borussia Dortmund e la Bundesliga perché ha sentito che questo non era il momento giusto per lui di andare in Premier League. Niente contro lo United o Solskjaer. Se avesse voluto andare allo United sarebbe stato mio dovere portarlo lì, ma non era quello che voleva e non c'è stato alcun litigio. Il ragazzo è felice di giocare per il Borussia. La Juventus? Tutte le società che lo volevano hanno potuto parlare con lui".