138 CONDIVISIONI
8 Giugno 2022
16:59

Blatter si sente male durante il processo: “Il dolore sta tornando, fatico a respirare”

Sepp Blatter ha accusato un malore durante il processo contro per presunta corruzione che lo vede coinvolto a Bellinzona insieme all’ex capo della Uefa, Michel Platini.
A cura di Vito Lamorte
138 CONDIVISIONI

A Bellinzona, oggi 8 giugno 2022, doveva essere il giorno del processo a Sepp Blatter e Michel Platini. Gli ex presidenti di FIFA e UEFA sono accusati di frode e avrebbero dovuto rispondere davanti al Tribunale Federale Penale dell'accusa di pagamento illecito di 2 milioni di franchi, versato nel 2011 da FIFA all'ex calciatore che avrebbe pregiudicato il patrimonio della Federazione andando ad arricchire illecitamente le casse private del numero uno dell'UEFA.

L'udienza, però, è stata interrotta durante l'interrogatorio a Blatter per motivi di salute. Il dirigente svizzero si è presentato in tribunale e si è limitato a dichiarare: "Fatico a respirare, non me la sento di rispondere alle domande". L'interrogatorio è stato a domani.

I due ex dirigenti delle federazioni calcistiche più potenti del mondo sono arrivati separatamente al tribunale di Bellinzona, sorridendo alle telecamere e parlando con i giornalisti e fotografi prima di varcare l'ingresso. Blatter, che ha sofferto di problemi di salute e sembrava fragile mentre si faceva strada tra la folla verso il tribunale, ha detto ai giudici all'interno che non era in grado di rivolgersi alla corte a causa di dolori al petto: "Il dolore tornerà e ho difficoltà a respirare", ha detto l'85enne alla corte appena si è seduto. Così i giudici hanno preso la decisione di spostare la sua testimonianza a domani.

In qualità di testimone verrà interrogato anche Olivier Thormann, oggi presidente della Corte d'appello del TPF di Bellinzona e in precedenza procuratore federale capo presso l'MPC. Sono previsti undici giorni di udienze e la sentenza dovrebbe arrivare l'8 luglio. Il calendario prevede solo dibattimenti mattutini, per lo stato di salute di Blatter.

Oltre ai due milioni, già menzionati, Platini avrebbe percepito contributi sociali per circa 230.000 franchi ai danni della FIFA e al tre volte Pallone d'Oro viene contestato di aver presentato nel 2011 una fattura fittizia alla Federazione internazionale per consulenze svolte per l'organo fra il 1998 e il 2002. Blatter firmò quella fattura e confermò l'esistenza del credito.

Durante gli interrogatori che si sono svolti l'anno scorso, Blatter ha negato ogni sorta di illecito e ha specificato che i due milioni pagati all'ex calciatore francese sono il frutto di un contratto verbale e sarebbe una regolare remunerazione.

I conti, però, stando all'accusa non tornano. In passato i due venivano visti come rivali per la presidenza della FIFA e quindi c'è l'ipotesi che i due milioni un incentivo versato a Platini per convincerlo a non candidarsi contro Blatter. Gli inquirenti hanno, inoltre, messo in risalto come il un compenso annuale di 300'000 franchi per il lavoro di Platini alla FIFA fosse già stato concordato e registrato in forma scritta nel 1999 e per questo motivo non vi sarebbe alcuna base legale per quest'altro pagamento milionario per l'ex campione francese. Ricordiamo che la FIFA si è costituita parte civile nel processo.

138 CONDIVISIONI
La resistenza stoica di Jacobs, ha corso su dolore:
La resistenza stoica di Jacobs, ha corso su dolore: "Sto male, non riuscivo ad avanzare"
In tribunale i dettagli della morte di Kobe Bryant:
In tribunale i dettagli della morte di Kobe Bryant: "Foto dei cadaveri circolate come un pettegolezzo"
Bruttissima lite tra Juric e Vagnati durante il ritiro del Torino, alta tensione:
Bruttissima lite tra Juric e Vagnati durante il ritiro del Torino, alta tensione: "Testa di c***o"
238.487 di LoManc
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni