Sampdoria forza tre. Tre come le reti realizzate all'Atalanta nel primo anticipo del sabato della quinta giornata di Serie A 2020/2021 e tre come le gare vinte consecutivamente dalla squadra di Claudio Ranieri dopo le sconfitte contro Juventus e Benevento. Per la sesta volta in nove partite il tecnico testaccino batte Gian Piero Gasperini. Dopo un buon inizio dell'Atalanta, Quagliarella ha portato in vantaggio la Samp con un bel gol al 13′: il numero 27 ha raccolto un suggerimento di Damsgaard e ha battuto Sportiello con un fortissimo tiro di sinistro che si è infilato sotto la traversa. Sul finire del primo tempo la squadra di Ranieri ha usufruito di un calcio di rigore ma il bomber del Doria si è fatto ipnotizzare dagli undici metri.

All'inizio della ripresa Thorsby ha raddoppiato per il club ligure incornando di testa un cross sul secondo palo di Jankto e la Samp sembrava in controllo del match nonostante i tanti cambi effettuati della Dea per smuovere la situazione. Al 75′ Calvarese ha fischiato un calcio di rigore per l'Atalanta per fallo di Keita Balde su Duvan Zapata e dal dischetto ha accorciato le distanze lo stesso centravanti colombiano ma la pressione finale dei bergamaschi non ha portato i frutti sperati da Gasperini: nei minuti di recupero è arrivato il terzo gol della Samp in contropiede con Jakub Jankto.

Il tabellino di Atalanta-Sampdoria

RETI: 13′ Quagliarella, 59′ Thorsby, 80′ Zapata, 91′ Jankto.

ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello; Sutalo (46′ Toloi), Palomino, Djimsiti; Depaoli (60′ Hateboer), Pasalic, de Roon (64′ Malinovskyi), Mojica (46′ Gosens); Gomez; Ilicic, Lammers (46′ Zapata). A disposizione: Freuler, Miranchuk, Muriel, Pessina, Radunovic, Romero, Rossi. Allenatore: Gasperini.

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Tonelli, Yoshida, Augello; Jankto, Thorsby, Ekdal, Damsgaard (73′ Leris); Ramirez (65′ Verre), Quagliarella (65′ Keita). A disposizione: Ravaglia, Letica, Silva, Colley, Askildsen, Regini, La Gumina, Ferrari, Prelec. Allenatore: Ranieri.

ARBITRO: Calvarese di Teramo.