19 Maggio 2021
8:46

Atalanta-Juventus, le probabili formazioni della finale di Coppa Italia

Atalanta e Juventus scendono in campo questa sera, alle ore 21 al ‘Mapei Stadium’ di Reggio Emilia, per sfidarsi nella finale di Coppa Italia. I bergamaschi hanno già vinto una volta in questa stagione contro i bianconeri in campionato. Qui tutte le informazioni sulle probabili formazioni delle due squadre.
A cura di Fabrizio Rinelli

Atalanta-Juventus è la finale di Coppa Italia 2020/2021. Il match tra la squadra allenata da Gian Piero Gasperini e quella di Andrea Pirlo, si giocherà stasera al ‘Mapei Stadium' di Reggio Emilia a partire dalle ore 21:00. Una gara importante e un appuntamento storico per la squadra bergamasca che potrebbe centrare l'ennesimo traguardo esaltante dalla gestione Gasperini.

Attualmente la Dea si trova al secondo posto in classifica, ottenendo la terza qualificazione in Champions League consecutiva. La Juventus invece è in lotta per cercare di conquistarsi un posto proprio nella prossima Champions, sperando di riuscire ad agguantare il quarto posto nell'ultimo turno di campionato.

Probabili formazioni di Atalanta-Juventus

Gasperini in vista di questa gara, si affiderà alla classica difesa schierata in un modulo 3-4-2-1. Resiste ancora il ballottaggio in difesa tra Palomino e Dijmsiti, mentre è recuperato Toloi fresco di convocazione con l'Italia di Mancini. A centrocampo De Roon con Freuler, Hateboer e Gosens sugli esterni. In attacco ci sarà Zapata, alle sue spalle Pessina e Malinovskyi mentre Muriel dovrebbe partire dalla panchina al pari di Ilicic che potrebbero essere risorse importanti da utilizzare a gara in corso.

Pirlo invece deve rinunciare a Bonucci infortunato al ginocchio e Alex Sandro squalificato. Difesa da modificare con al centro la conferma di De Ligt e Chiellini mentre a svolgere il ruolo di terzino sinistro ci sarà Danilo con l'arretramento di Cuadrado che invece sarà il terzino destro in questa partita. Nel 4-4-2 di partenza, spazio poi a Bentancur e Rabiot in linea mediana con Chiesa e McKennie sulle corsie esterne. In attacco Dybala e Cristiano Ronaldo. In porta gioca Buffon, all'ultima finale con i bianconeri.

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Toloi, Romero, Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Malinovskyi, Pessina; Zapata. All. Gasperini.

JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Cuadrado, De Ligt, Chiellini, Danilo; McKennie, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Dybala, Cristiano Ronaldo. All. Pirlo.

Come sono arrivate Atalanta e Juventus alla finale

L'Atalanta è arrivata alla finale di Coppa Italia dopo aver battuto il Cagliari agli ottavi, la Lazio nei quarti e poi il Napoli nella doppia semifinale. I bianconeri invece sono riusciti ad avere la meglio sulla Spal agli ottavi, per poi vincere contro il Genoa ai quarti e successivamente battere l'Inter nelle due gare valide per la semifinale tra andata e ritorno.

I precedenti tra i bergamaschi e i bianconeri

Atalanta e Juventus si sono già affrontate in 16 occasioni in Coppa Italia: nella storia sono stati 6 i successi per i bianconeri, mentre 4 quelli dei nerazzurri e 6 pareggi. La Dea e la Vecchia Signora, sono affrontate già due volte in questa stagione, entrambe nel corso del campionato di Serie A. La gara d'andata, giocata all'Allianz Stadium, si è conclusa sull'1-1, con i gol di Chiesa e Freuler. Un gol di Malinovsky, invece, ha regalato la vittoria per 1-0 all'Atalanta nella sfida di ritorno. Se dovesse battere la Juventus anche stasera, l'Atalanta riuscirebbe a centrare 2 vittorie in una sola stagione contro gli ex campioni d'Italia: non accadeva dalla stagione 1929/1930.

Mancini rivolta l'Italia, ennesima formazione diversa: otto cambi e Cancellieri titolare
Mancini rivolta l'Italia, ennesima formazione diversa: otto cambi e Cancellieri titolare
La Juventus ufficializza le cifre dell'addio di Demiral: c'è un bonus legato al suo futuro
La Juventus ufficializza le cifre dell'addio di Demiral: c'è un bonus legato al suo futuro
La Juventus ora può preparare il colpo Koulibaly: dall'Atalanta
La Juventus ora può preparare il colpo Koulibaly: dall'Atalanta "l'aiuto" per un piano preciso
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni