Non ci sono più dubbi sul trasferimento di Arthur alla Juventus. Manca solo l'annuncio ufficiale per l'operazione di mercato ormai definita e chiusa con il Barcellona, che dal canto suo nella prossima stagione potrà fare affidamento su Pjanic. Il centrocampista brasiliano che ieri è stato a Torino per sostenere le visite mediche con il permesso del club, questa mattina in occasione del ritorno agli allenamenti ha parlato alla squadra annunciando il suo passaggio alla Juventus.

Arthur alla Juventus, l'annuncio del brasiliano nel discorso ai compagni del Barcellona in allenamento

Tutto fatto tra Juventus e Barcellona per Arthur (e Pjanic). Il centrocampista brasiliano nella giornata di ieri si è sottoposto alle visite mediche di rito a Torino con quello che diventerà il suo nuovo club. L'ex Gremio che nella serata di sabato ha disputato uno spezzone di partita contro il Celta, ha ritrovato stamane i compagni presso il campo d'allenamento della Ciutat Deportiva. Un'occasione per annunciare alla squadra il suo addio, destinazione Juventus. Dopo aver chiamato a raccolta tutto il gruppo, un emozionato Arthur, appoggiatosi per l'occasione a Luis Suarez, ha iniziato a parlare sotto gli occhi di Messi e compagni. Un discorso per spiegare i motivi del suo sì alla Juventus. Dopo pochi minuti la ripresa dei lavori, con tanto di cenni d'intesa con i preparatori atletici.

Arthur convocato dal Barcellona per la partita contro l'Atletico Madrid

Arthur ha lavorato sodo come il resto della squadra in vista del delicato match contro l'Atletico Madrid in programma martedì sera. Il centrocampista è stato inserito da mister Setien nella lista dei convocati, anche se al momento è difficile ipotizzare un suo utilizzo dal primo minuto, sulla scia di quanto avvenuto in occasione del match contro il Celta. Come vi abbiamo raccontato nella giornata di ieri, Arthur dovrebbe restare al Barcellona fino al termine del campionato. La sua volontà è al momento quella di trasferirsi a Torino ad agosto, senza disputare dunque la Champions con i blaugrana che agli ottavi se la vedranno con il Napoli. Una scelta legata anche alla delusione per il comportamento del club, che ha deciso di cederlo nonostante la sua volontà iniziale di restare in Catalogna. Un modo per ambientarsi nel migliore dei modi nella sua nuova realtà italiana. Fino ad allora però Arthur ha garantito ai compagni di voler dare l'anima in campo.

Le operazioni Arthur-Pjanic ha confermato la sinergia di mercato tra Juventus e Barcellona. Un doppio affare che permette ad entrambe le società di piazzare una plusvalenza importante in chiave bilancio. Il club bianconero ha valutato Pjanic 60 milioni di euro, mentre quello catalano ha valutato il brasiliano 70 milioni. Nello scambio quindi i blaugrana dovrebbero ricevere 10 milioni di euro cash di conguaglio. Per l'ex Gremio contratto da 5 anni, a 5 milioni di euro all'anno più bonus.