27 Aprile 2020
17:25

Arjen Robben sorprende tutti: “Mi piacerebbe tornare a giocare”

Arjen Robben, ex stella olandese nella sua ultima intervista ai canali ufficiale del Bayern Monaco ha raccontato di soffrire per l’assenza del pallone nella sua vita dopo il ritiro dal calcio giocato: “Ho pensato che, forse, mi piacerebbe tornare a giocare ancora per un po’ di tempo. Di tanto in tanto mi sono venuti in testa questi pensieri”.
A cura di Marco Beltrami

Nel periodo dell'emergenza Coronavirus probabilmente l'assenza del calcio giocato è ancora più pesante per chi ha appeso le scarpette al chiodo da pochissimo tempo. Arjen Robben, ex stella olandese nella sua ultima intervista ai canali ufficiale del Bayern Monaco ha raccontato di soffrire per l'assenza del pallone nella sua vita, aprendo ad un possibile ritorno in campo nel prossimo futuro.

Arjen Robben sorprende tutti, l'olandese apre al ritorno in campo dopo il ritiro del 2019

Si è ritirato dai campi di calcio nel 2019, ma per Arjen Robben è difficile fare a meno di quello che è stato lo sport della sua vita. Ai canali social del Bayern, l'ex esterno offensivo olandese protagonista di una carriera eccezionale, ha raccontato le sue sensazioni, parlando anche delle volte in cui prende in seria considerazione l'ipotesi di un rientro in grande stile: "All'inizio il calcio non mi mancava affatto, poi c'è stata una seconda fase in cui il richiamo del pallone si è fatto sentire. A quel punto ho pensato che, forse, mi piacerebbe tornare a giocare ancora per un po' di tempo. Di tanto in tanto mi sono venuti in testa questi pensieri".

L'ex Bayern sente la mancanza del calcio giocato

Tra il dire e il fare però ci sono tanti aspetti da approfondire, in primis quello all'età non più giovanissima e alla necessità di godersi la famiglia: "Questa per me è probabilmente una sensazione che, da ex atleta, avrò sempre dentro. Quando decidi di ritirarti nessuno ti aspetta e hai bisogno di qualcosa per la quale valga la pena alzarsi dal letto la mattina. Nel mio caso ci sono i miei figli. Al momento, comunque, non ho in mente nulla di particolare".

L'eccezionale carriera di Robben e tutti i trofei vinti

Il 36enne dunque aspetta alla finestra, e chissà che magari il ritorno nel calcio che conta non si concretizzi anche in altre vesti magari da collaboratore o allenatore. Certo è l’olandese ha lasciato un segno importante vestendo le casacche di Groningen, PSV, Chelsea, Real Madrid e Bayern Monaco. I tanti infortuni non gli anno impedito di vincere un campionato e una Supercoppa olandesi, due campionati inglese, una FA Cup, una Community Shield, un campionato spagnolo, una Supercoppa di Spagna, 8 campionati tedeschi, 5 Coppe di Germania e 5 Supercoppe, oltre a una Champions, una Supercoppa Uefa e un Mondiale per Club, con tanto di argento ai Mondiali del Sudafrica 2010

Conte svela il sogno di Hakimi: "Ha sofferto in quelle due partite e vuole tornare a giocare lì"
Conte svela il sogno di Hakimi: "Ha sofferto in quelle due partite e vuole tornare a giocare lì"
È stato allenato dai più grandi, ma alla fine sceglie Guardiola: “A 30 anni mi ha migliorato"
È stato allenato dai più grandi, ma alla fine sceglie Guardiola: “A 30 anni mi ha migliorato"
Kean e l'esame per tornare alla Juventus: un test di ammissione telefonico
Kean e l'esame per tornare alla Juventus: un test di ammissione telefonico
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni