L'avventura di Andrea Pirlo alla Juventus sembra arrivata ai titoli di coda: con Massimiliano Allegri sarà ritorno al futuro. La svolta che si vociferava da giorni è svelata dalla confidenza di una persona vicina al tecnico toscano, riportata dal ‘Corriere di Torino': "Max ha scelto la Juve".

Era l'ultimo tassello che mancava per ritenere ormai più che probabile l'avvicendamento sulla panchina bianconera al termine dell'attuale stagione, un'annata che per gli standard della Vecchia Signora è stata fallimentare alla luce dell'eliminazione negli ottavi di Champions per mano del Porto e dell'attuale rischio di non qualificarsi alla prossima edizione della massima competizione continentale. Né può bastare per dare una seconda chance a Pirlo il ‘brodino' della finale di Coppa Italia da giocare contro l'Atalanta.

Del resto, per la Juve "vincere non è importante, è l'unica cosa che conta" ed il bresciano conosce bene le regole della casa, per aver condiviso quel motto da giocatore. Ed a volte vincere non basta neanche, come dimostra il benservito dato a Sarri l'estate scorsa. L'ex regista campione del mondo è sul banco degli imputati anche per qualità di gioco – visto solo a sprazzi – e gestione dello spogliatoio: dovrebbe comunque essergli evitata l'onta dell'esonero in queste ultime cinque giornate, in modo da tirare una riga netta nella prossima estate.

Invocato dai tifosi, trending topic perenne su Twitter, oggetto avido di avvistamenti con Andrea Agnelli, Massimiliano Allegri dovrebbe tornare con i galloni – e relativi onori ed oneri – del salvatore della patria, provando a riprendere il filo da dove l'aveva lasciato, ovvero i cinque Scudetti vinti, col condimento delle due finali di Champions. Toccherà a lui ricostruire sulle macerie lasciate dall'attuale stagione, con tanti nodi da sciogliere sul futuro di elementi cardine dell'attuale rosa, da Ronaldo a Dybala.

Gli ultimi giorni – parallelamente alla mancanza di reazione della squadra di Pirlo, ancora deludente a Firenze – hanno dato un'accelerata al ritorno di fiamma tra il club bianconero ed il 53enne livornese, che si è sentito più volte con Andrea Agnelli, amico personale oltre che presidente bianconero. "Max ha qualcosa tra le mani che in questo momento non deve trapelare, quello che è certo è che sicuramente tornerà ad allenare. La mia sensazione è che torni alla Juventus": le parole del suo mentore Galeone davano per certo che Allegri avesse già un accordo in mano per la prossima stagione, adesso la rivelazione di chi gli è vicino colora quel foglio di bianconero. È tutto pronto per l'Allegri bis.