7 Febbraio 2014
8:33

Sochi 2014: il doodle di Google è una bandiera arcobaleno per i diritti gay

Il motore di ricerca si schiera apertamente nella polemica della vigilia delle Olimpiadi invernali. Oltre al doodle con i colori che ricordano alle bandiere simbolo della lotta per i diritti degli omosessuali, appare anche una citazione contro le discriminazioni tratta dalla Carta Olimpica.
A cura di Biagio Chiariello

Nel giorno della cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali di Sochi, anche Google prende posizione nel sulla discussione relativa ai diritti degli omosessuali. Lo fa con un doodle ‘sportivo' coi colori della bandiera arcobaleno della comunità LGBT per ogni lettera (lo sci, l’hockey, il curling, il bob, il pattinaggio artistico e lo snowboard)e con una citazione della Carta Olimpica contro le discriminazioni: "La pratica dello sport è un diritto dell’uomo. Ogni individuo deve avere la possibilità di praticare lo sport senza discriminazioni di alcun genere e nello spirito olimpico, che esige mutua comprensione, spirito di amicizia, solidarietà e fair-play". Cliccando sul doodle o sul link ancorato all’espressione “Carta Olimpica” si arriva proprio alla pagina di ricerca dello stesso documento. Il colosso di Mountain View si schiera dunque al fianco dei maggior leader occidentali che in questi giorni hanno condannato le discriminazioni: ieri era stato il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon ad invitare il mondo a “sollevarsi contro gli attacchi ai gay”, oggi Barack Obama ha sottolineato come "gli Stati Uniti non si conformano ad alcun tipo di discriminazione, comprese quelle sulla base degli orientamenti sessuali".

Tamberi approda in finale agli Europei e scherza:
Tamberi approda in finale agli Europei e scherza: "Ho trovato lo spray magico", nei 100 vola Jacobs
Il gesto più sportivo e commovente dell'anno: crolla colpito dall'avversario, poi lo va a consolare
Il gesto più sportivo e commovente dell'anno: crolla colpito dall'avversario, poi lo va a consolare
Il campione del mondo di jiu-jitsu Leandro Lo ucciso in una lite: tragedia nelle arti marziali
Il campione del mondo di jiu-jitsu Leandro Lo ucciso in una lite: tragedia nelle arti marziali
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni