7 Agosto 2022
18:31

Sabrina Ferilli in una nuova fiction Mediaset, Tognazzi: “Sul set è un’operaia, mai atteggiamenti da star”

Sabrina Ferilli è pronta a tornare sul set. Ad annunciarlo, il regista Ricky Tognazzi che la dirigerà con la moglie Simona Izzo per la terza volta dopo l’enorme successo de “L’amore strappato” e “Svegliati amore mio”. Le riprese inizieranno a gennaio 2023, la fiction andrà in onda tra la primavera e l’autunno.

Sabrina Ferilli tornerà sul set a gennaio 2023 per girare una nuova fiction Mediaset. Sarà ispirata a una storia vera e avrà come motore sempre temi sociali. Ad annunciarlo, il regista Ricky Tognazzi che la dirigerà con la moglie Simona Izzo per la terza volta dopo l'enorme successo delle prime due fiction: "L'amore strappato", ispirato alla storia di un padre accusato ingiustamente di molestie, e "Svegliati amore mio", nel quale l'attrice ha interpretato una madre alle prese con un'emotività stravolta dalla salute della figlia.

Ricky Tognazzi presenta il progetto che uscirà nel 2023

Così Tognazzi ha aperto sul progetto in partenza:

C'è un progetto per Canale 5 in dirittura d'arrivo nel quale torno a dirigere Sabrina Ferilli. È il terzo insieme, i dettagli non si possono ancora svelare. Il cinema e la serialità dovrebbero continuamente pedinare la realtà come diceva Cesare Zavattini. Anche stavolta con Sabrina sarà una miniserie in tre serate, dovremmo riuscire ad andare sul set a gennaio e dovrebbe debuttare in tv verso primavera o autunno dell'anno prossimo.

Perché Tognazzi e Izzo hanno scelto Sabrina Ferilli per la terza fiction

"Sabrina Ferilli è giustamente considerata una delle poche dive italiane, però ha dalla sua una professionalità che la rende sul set un'operaia. Non ha mai atteggiamenti da star" ha continuato Ricky Tognazzi, spiegando ulteriormente i motivi per i quali lui e Simona Izzo l'hanno scelta per la terza volta: "Ha una dedizione e una serietà intrinseche, qualità che ti fanno capire perché ce l'abbia fatta. Questo è un lavoro fatto anche di tanto lavoro fisico. Poi ha un istinto naturale verso ciò che funziona e che non funziona, anche a livello narrativo. Ha una naturalezza assoluta, è sincera con tutti, è emotiva, è pura. Capacità che applica a tutti gli aspetti della sua vita, dall'amicizia alle sue scelte. Comprendi subito dal suo sguardo se stai andando nella direzione giusta o no, lei lo capisce prima degli altri".

Sabrina Ferilli e Simona Izzo
Sabrina Ferilli e Simona Izzo

Un lavoro che vedrà ancora una volta la partecipazione in un gruppo di lavoro in cui le menti vulcaniche di Sabrina Ferilli e Simona Izzo pare abbiano la meglio sulla "razionalità maschile" di Ricky Tognazzi: "Ogni tanto devo un po' sgomitare con la mia razionalità maschile che è ben poca cosa di fronte a queste menti vulcaniche".

L'affondo di Sabrina Ferilli a Giorgia Meloni dopo la vittoria:
L'affondo di Sabrina Ferilli a Giorgia Meloni dopo la vittoria: "Il treno viaggia in orario"
Demet Ozdemir come Can Yaman, l'attrice potrebbe essere protagonista di una serie Mediaset
Demet Ozdemir come Can Yaman, l'attrice potrebbe essere protagonista di una serie Mediaset
Massimo Ranieri torna sul set a 71 anni:
Massimo Ranieri torna sul set a 71 anni: "La voce che hai dentro", prima fiction Mediaset per lui
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni