15 Luglio 2022
11:30

Noah Schnapp di Stranger Things 4: “Will Byers è gay e prova dei sentimenti per Mike”

Noah Schnapp, in una recente intervista a Variety, ha parlato della sessualità del suo personaggio Will Byers in Stranger Things 4: “Will è gay e ama Mike”. Negli episodi finali della quarta stagione, il momento in cui Will parla con l’amico e cerca di fargli capire i suoi sentimenti, per poi girarsi dalla parte opposta cercando di nascondere le lacrime, è diventato uno dei più toccanti.
A cura di Elisabetta Murina

Il dialogo tra Wille Byers e Mike Wheeler è diventato uno dei momenti più toccati di Stranger Things 4. Il personaggio interpretato da Noah Schnapp prova a spiegare a uno dei suoi migliori amici i sentimenti che prova nei suoi confronti, tenuti nascosti fino a quel momento. Un detto mai fino in fondo per paura di essere considerato "diverso" e non accettato da dal resto del gruppo. Quando Will con le lacrime agli occhi guarda fuori dal finestrino, quasi nascondendosi dall'amico, il suo cuore si spezza e così anche quello degli spettatori che assistono a quella scena. In una recente intervista a Variety, il giovane attore ha raccontato l'importanza di quel momento per l'intera storia e per il suo personaggio.

"Will è innamorato di Mike"

Noah Schnapp ha raccontato che interpretare Will Byers nella quarta stagione è stata un'esperienza diversa rispetto alle altre tre: "Ho dovuto esplorarlo mentre affrontava i suoi problemi di identità personale e lottava con la crescita e l'inizio del liceo". Il giovane attore è poi tornato sull'argomento della sessualità del suo personaggio, che in questi ultimi episodi è emersa con maggiore chiarezza. Se in un'intervista rilasciata poco dopo l'uscita della prima parte, lo scorso 27 maggio, aveva raccontato che l'interpretazione spettava al pubblico, ora si sbilancia e ammette: "É abbastanza chiaro in questa stagione che Will prova dei sentimenti per Mike. Lo hanno intenzionalmente tirato fuori nelle ultime stagioni. […] Si è sempre sentito così. Ora è chiaro al 100% che è gay e che ama Mike. Penso che sia fatto in modo così bello, cresciuto lentamente".

Il rapporto tra Will e il fratello Jonathan

Durante la conversazione tra Mike e Will, Jonathan guida il furgone e guarda dallo specchietto retrovisore il fratello, assistendo al suo dolore. Più avanti negli episodi, i due fratelli Byers hanno un momento di confronto, in cui il maggiore spiega al più piccolo che ci sarà sempre per lui e che lo sosterrà in ogni momento, stringendolo forte a sè:

Questa scena in realtà non era originariamente scritta nella sceneggiatura. È stato solo dopo che ho girato la scena di me nel furgone, dove mi hanno visto piangere e la protezione che si vede con Jonathan che MI guarda nello specchietto retrovisore. […] È anche molto importante per le persone vedere che Will non è solo, perché tutto ciò che vediamo di lui è lottare e sentirsi depresso e che non può essere se stesso. Jonathan gli sta parlando in codice: è semplicemente il modo perfetto per dire a qualcuno come Will che tiene a lui e che lo accetta, qualunque cosa accada. 

Stranger Things 4 e i dubbi sulla sessualità di Will, Noah Scnapp:
Stranger Things 4 e i dubbi sulla sessualità di Will, Noah Scnapp: "Interpretazione al pubblico"
Come sarà Stranger Things 4, anteprima con il cast: “La più oscura e terrificante di tutte”
Come sarà Stranger Things 4, anteprima con il cast: “La più oscura e terrificante di tutte”
Il finale di Stranger Things 4 cita quello di Terminator 2: le scene a confronto
Il finale di Stranger Things 4 cita quello di Terminator 2: le scene a confronto
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni