16 Novembre 2022
17:28

Fiorello dopo le dichiarazioni contro i Mondiali: “Mi hanno mandato una testa di cammello dal Qatar”

Si parla solo di Viva Rai2 sui giornali, dopo le dichiarazioni di Fiorello contro i Mondiali in Qatar. Stamattina, il conduttore scherza: “Mi è arrivata una testa di cammello”. Poi precisa: “Mi ha chiamato la Rai, ecco cosa mi ha detto”.

Aspettando Viva Rai2 fa già parlare di sé, merito di Fiorello che riesce come sempre a trovare il modo di occupare al meglio lo spazio che gli viene concesso. Dopo aver sollevato un polverone mediatico per le sue dichiarazioni sulla Rai che trasmette i mondiali in Qatar, Fiorello ha aperto la puntata odierna con una precisazione, ma anche facendo altre battute a modo suo: "Mi è arrivato un pacco dal Qatar". Poi ha commentato presentando il suo ufficio stampa: "Qui ci sono gli uffici stampa e quando ci sono gli uffici stampa, le cose non vanno bene, vuol dire che ho detto cose sconvenienti, ho parlato troppo". Poi apre un finto pacco di minaccia dal Qatar: "Mi hanno mandato la testa di un cammello!". Un incidente diplomatico – se così si può chiamare – con Viale Mazzini, che in realtà si è già risolto, con la massima resa: tutti parlano di Viva Rai2.

La precisazione di Fiorello

Fiorello, però, una precisazione la fa nel corso della rassegna stampa. Al momento di leggere le notizie sulle sue dichiarazioni riportati dai vari giornali, che lo inseriscono nella lista dei personaggi famosi che si sono espressi contro i Mondiali in Qatar, da Dua Lipa a Rod Stewart, Fiorello racconta che nella giornata di ieri ha ricevuto molte telefonate dai dirigenti della Rai: "Mi hanno chiamato tutti i dirigenti Rai e mi hanno detto: ‘Guarda, a onor del vero, la Rai mi ha detto che i diritti erano stati comprati prima della mancata qualificazione dell'Italia. Purtroppo la Rai si è trovata sul groppone sta cosa, ma la Rai non perdona". E scherza: "Hanno pignorato la casa di Biggio"

Lo sfogo di Fiorello sui Mondiali in Qatar

Nella puntata di Aspettando Viva Rai2 del 14 novembre, Rosario Fiorello si era sfogato sui Mondiali in Qatar, che hanno causato lo stop dei campionati di calcio: "Abbiamo bloccato il nostro campionato, il più bello del mondo, per dare spazio ai Mondiali in Qatar. In Qatar, un paese che non è proprio un paese tradizionalmente calcistico. Quando mai avete giocato a pallone? Quando avete avuto un campo di calcio? Dove giocavate, nei pozzi di petrolio?". E poi ha parlato della questione locale: "Sul loro zerbino hanno scritto "Diritti umani". E loro li calpestano ogni giorno. Avete sentito cosa hanno detto degli omosessuali? Tutti i tifosi e gli addetti ai lavori, le squadre di calcio, saranno chiusi in una Fan Zone, in uno spazio ristretto, e se poi escono da lì saranno arrestati. E noi chiudiamo il campionato per tutto questo? E la Rai ha speso 200 milioni per prendere i diritti di questi Mondiali. Capito?". Anche Pier Silvio Berlusconi aveva attaccato la scelta della Rai di spendere 200 milioni per le partite dei Mondiali senza l'Italia, ma l'azienda del servizio pubblico ha poi precisato che i diritti erano stati già acquistati prima dell'eliminazione della nostra nazionale di calcio.

Mondiali in Qatar, Fiorello: “Calpestano i diritti umani tutti dovrebbero ritirarsi
Mondiali in Qatar, Fiorello: “Calpestano i diritti umani tutti dovrebbero ritirarsi"
53 di Videonews
Mondiali in Qatar, Fiorello:
Mondiali in Qatar, Fiorello: "Calpestano i diritti umani e la Rai spende 200 milioni per le partite"
Fiorello per i diritti civili in Qatar:
Fiorello per i diritti civili in Qatar: "L'amore non si schifa, metti la fascia e non avere FIFA"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni