38 CONDIVISIONI

Ferragosto in tv, la programmazione della Rai: Il Gattopardo, Calibro 9 e Renzo Arbore

La programmazione televisiva di Ferragosto della Rai è all’insegna di grandi classici e nuove scoperte: su Rai1 c’è Il Gattopardo; il sequel di Milano Calibro 9 con Marco Bocci su Rai2 e il grande film di Renzo Arbore FF.SS. su Rai3.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
38 CONDIVISIONI
Immagine

La prima serata di martedì 15 agosto è certamente un'occasione per riprendere vecchi classici oppure dare opportunità a produzioni più recenti, magari passate sotto traccia. La Rai decide di proporre tre generi e tre epoche diverse con tre grandi produzioni per il pubblico delle generaliste Rai1, Rai2 e Rai3. Parliamo del capolavoro di Luchino Visconti, Il Gattopardo; del film noir con Marco Bocci, Calibro 9; del raffinato e indimenticabile FF.SS. cioè FF.SS. Cioè ‘Che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene? di Renzo Arbore.

Il Gattopardo su Rai1

Immagine

È notizia recente di una nuova produzione che riporterà la storia di Giuseppe Tomasi di Lampedusa sotto forma di serie tv. Nessuno, però, potrà mai dimenticare il capolavoro del 1963 di Luchino Visconti, restaurato dalla Cineteca di Bologna per i sessant'anni dalla sua uscita al cinema. Nel maggio 1860, Garibaldi è appena sbarcato in Sicilia, e il principe di Salina, don Fabrizio Corbera, assiste al trapasso dell’aristocrazia borbonica e all’avvento del Regno d’Italia e di un nuovo mondo borghese. Palma d’oro a Cannes con un cast incredibile: Burt Lancaster, Alain Delon e Claudia Cardinale.

Calibro 9 con Marco Bocci su Rai2

Immagine

Su Rai2, la scelta della Rai è quella di una prima visione: Calibro 9, produzione che cita esplicitamente "Milano Calibro 9" di Fernando Di Leo, film simbolo del poliziottesco. Marco Bocci veste i panni di Fernando Piazza, avvocato penalista e figlio del mitico Ugo Piazza, che era il terribile criminale interpretato nel film di Di Leo da Gastone Moschin. La madre, Nelly, è lo stesso personaggio del film del 1972, sempre interpretata da Barbara Bouchet. Diretto da Toni D’Angelo, riuscito nell’impresa di dare seguito a un cult movie acclamato in tutto il mondo.

FF.SS. su Rai3

Immagine

Quarant'anni fa andava in onda FF.SS. cioè FF.SS. Cioè ‘Che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?’, film tra i più importanti della produzione di Renzo Arbore. La pellicola si apre con un dialogo tra Renzo Arbore e Luciano De Crescenzo, che dopo aver dato scandalo con il film precedente, "Il Pap'occhio", si interrogano su come lavorare a un film successivo. A quel punto i due sono investiti da una pioggia di fogli contenenti la sceneggiatura del nuovo film di Fellini, volati via dalla casa del maestro. Un miracolo. Così, Renzo Arbore inizia a girare il suo film. Gag irresistibili, raffinate e demenziali con il meglio della storia dello spettacolo italiano: Roberto Benigni, Pietra Montecorvino, Claudio Villa, Gigi Proietti, Pippo Baudo, Raffaella Carrà, Maurizio Costanzo, Mario Marenco e tanti altri.

38 CONDIVISIONI
Pippo Baudo e Renzo Arbore tornano in tv, Roberto Sergio: "Il futuro della Rai è luminoso"
Pippo Baudo e Renzo Arbore tornano in tv, Roberto Sergio: "Il futuro della Rai è luminoso"
Le foto di Renzo Arbore, una vita per lo spettacolo
Le foto di Renzo Arbore, una vita per lo spettacolo
Gli 86 anni di Renzo Arbore, maestro dell'intrattenimento: "La Rai è e sarà sempre la sua casa"
Gli 86 anni di Renzo Arbore, maestro dell'intrattenimento: "La Rai è e sarà sempre la sua casa"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views