146 CONDIVISIONI
8 Aprile 2022
19:43

Oliwia Dabrowksa, la bambina di Schindler’s List oggi fa la volontaria per i profughi ucraini

L’indimenticabile bambina con il cappotto rosso in Schindler’s List oggi è al confine tra Polonia e Ucraina per aiutare i profughi: “Abbiamo bisogno di soldi e del vostro aiuto”.
146 CONDIVISIONI

Oliwia Dabrowksa era l'indimenticabile bambina con il cappotto rosso in Schindler's List. A più riprese ne abbiamo seguito i passi e le evoluzioni – fino a pochi anni fa, lavorava in una libreria – oggi, invece, è una volontaria e aiuta i profughi a passare dal confine tra l'Ucraina e la Polonia. Su Instagram, la ragazza prodigio scrive: "Ho appena iniziato la collaborazione con la fondazione polacca e tra pochi giorni vi dirò tutto ciò che dovete sapere su come supportare legalmente me e il mio gruppo di volontari dagli Stati Uniti o da altri paesi. Siete con me?"

L'appello di Oliwia Dabrowska

Lei che è stata la bimba col cappotto rosso che compare durante la terribile scena del massacro del ghetto di Cracovia, è un simbolo fondamentale e importante, anche per questo momento di grande difficoltà umanitaria. Si racconta così su Instagram, la Dabrowska, aggiornando la situazione:

Brutte notizie dell'ultima ora: oggi la Russia ha bombardato Yavoriv. Allora lasciate che vi racconti una storia… Sono io, vicino al confine polacco/ucraino di Korczowa – qualche giorno fa, forse 3? Ero lì con mia madre coraggiosa, questo posto alle mie spalle è il punto di accoglienza. Lì abbiamo trovato una famiglia ucraina (madre con 2 bambini) che aveva bisogno di un trasporto in una città molto lontana, vicino al confine tedesco. Fatto ‘divertente': Korczowa è il valico di frontiera più vicino al Jaworów (Yavoriv). E oggi la Russia ha bombardato Yavoriv. A soli 20 chilometri dalla Polonia. Così vicino! Ho paura, ma questo mi motiva di più ad aiutare i rifugiati. E questa famiglia? Ebbene, di solito trasportiamo profughi nella nostra zona, ma questa volta non potevamo semplicemente dire ‘no'. Volevano disperatamente raggiungere la loro sorella. Quei ragazzi… mio Dio, riesco a malapena a trattenere le lacrime. Non posso raccontarvi tutto quello che ho visto lì, perché non ho parole giuste in mente… Nessuno, che non l'ha mai visto, non può immaginare questo incubo negli occhi di quella gente. Questo è il motivo per cui vi chiedo aiuto. Tutto l'aiuto che siete in grado di dare, ma sarò onestoa (se sono scortese, mi dispiace) – l'aiuto più importante sono i soldi. Abbiamo bisogno di pagare il carburante, il cibo, le case per i rifugiati, i cosmetici, le cose per i bambini, ecc. Ho appena iniziato la collaborazione con la fondazione polacca e tra pochi giorni vi dirò tutto ciò che dovete sapere su come supportare legalmente me e il mio gruppo di volontari dagli Stati Uniti o da altri paesi. Siete con me?

Il film Schindler's List

Usciva nelle sale nel 1993 il film “Schindler’s List – La lista di Schindler”, capolavoro di Steven Spielberg, ispirato al romanzo di Thomas Keneally e basato sulla storia vera di Oskar Schindler, l’imprenditore tedesco che salvò 1100 ebrei dai campi di sterminio. Liam Neeson, Ralph Fiennes e Ben Kingsley nel cast, ma c'era anche lei, la bambina col cappotto rosso, Oliwia Dabrowska, oggi 33 anni.

146 CONDIVISIONI
Al Bano racconta la convivenza con i profughi ucraini:
Al Bano racconta la convivenza con i profughi ucraini: "Li tratto come fossero miei figli"
La bimba ucraina che ha cantato Let It Go nel bunker è al sicuro in Polonia:
La bimba ucraina che ha cantato Let It Go nel bunker è al sicuro in Polonia: "Vorrei mamma e papà"
Ben Stiller al confine ucraino abbraccia i bambini rifugiati:
Ben Stiller al confine ucraino abbraccia i bambini rifugiati: "Le loro vite distrutte dalla guerra"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni