104 CONDIVISIONI
Mostra del cinema di Venezia 2023

Ludovica Coscione e la pagella accusata di fare body shaming, la replica: “Di cattivo gusto”

L’attrice Ludovica Coscione replica al caso generato a partire dalla pagella di Vanity Fair relativa al suo look sul red carpet della Mostra del Cinema di Venezia 80: “Voglio sperare il giornalista si riferisse allo spacco e non a una coscia grande”.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Spettacolo Fanpage.it
A cura di Stefania Rocco
104 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Mostra del cinema di Venezia 2023

L’attrice Ludovica Coscione interviene su Instagram dopo il caso generato dalla pagella pubblicata da Vanity Fair, a firma del giornalista Federico Rocca, a proposito del look sfoggiato sul red carpet della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 80. Giocando con il suo cognome, il magazine – da sempre vicino ai temi sociali più sentiti – ha pubblicato una foto tratta dalla sfilata dell’attrice sul tappeto rosso per dare un voto al look. “Voto 4: quando il cognome gioca col tuo inconscio”, si legge sul sito nella didascalia abbinata a una foto dell’abito scelto da Coscione per sfilare sul red carpet.

Ludovica Coscione: “Voglio sperare si riferisse allo spacco”

Quando la pagella pubblicata su Vanity Fair è diventata virale, generando lo sconcerto di chi ha investito quella didascalia dell’intento di fare body shaming ai danni dell’attrice, Ludovica è intervenuta sui social per condannare l’eventuale proposito e ringraziare quanti le hanno manifestato solidarietà:

In un contesto bellissimo come quello che è il Festival di Venezia, grazie al quale ho avuto la possibilità di vedere un film meraviglioso che è stato scritto e diretto da Sofia Coppola, e che è Priscilla (che non vedo l’ora di commentare con voi quando sarà in sala), mi soffermo pochissimo a leggere opinioni e commenti, soprattutto se riguardano me. Non me ne frega niente. Ma è stato portato alla mia attenzione un commento del giornalista Federico Rocca relativo al mio carpet. Voglio sperare che il gioco di parole con il mio cognome fosse legato allo spacco e non a una coscia grande. Perché se quello fosse il caso, sarebbe veramente poco educativo e di cattivo gusto, Specialmente nel 2023. Ho letto tutti voi e sono felice di avere una community che si interessa a tematiche così sensibili. Per questo ho voluto dire la mia. Voglio pensare che sia così.

Vanity Fair modifica la didascalia del red carpet di Ludovica Coscione

Modificata la pagella di Vanity Fair
Modificata la pagella di Vanity Fair

Con il moltiplicarsi delle polemiche legate al commento a proposito del red carpet di Ludovica Coscione, Vanity Fair ha deciso di modificare la didascalia nella quale il giornalista dava un voto al look dell’interprete campana. La didascalia finita sotto la lente di ingrandimento è stata così modificata: “Una bella sprizzata di brillantini e via!”.

104 CONDIVISIONI
72 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni