1.841 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Alba Parietti: “Toto Cutugno? Non facciamone un santino. Litigavamo su tutto”

Nello studio di Domenica In, Alba Parietti ricorda Toto Cutugno, cantante scomparso nell’agosto 2023. “Non facciamone un santino”, si è raccomandata l’artista.
A cura di Stefania Rocco
1.841 CONDIVISIONI
Immagine

Nello studio di Domenica In, Alba Parietti ricorda Toto Cutugno ma lo fa evitando di santificarlo alla luce della scomparsa dello scorso anno. Parietti ha lavorato in più occasioni insieme a Cutugno che ha ricordato in questi termini: “Lui era un maschio alfa, e anche io ma non come lui. Toto aveva una caratteristica, a proposito di scherzi e sorprese lui ne faceva sia in positivo che in negativo, lo diciamo giusto per non farne un santino”. Insieme al cantante, Alba aveva condotto l’edizione di Domenica In 1992/1993.

Alba Parietti: “Con Toto Cutugno litigavamo come delle bestie”

Lui mi ha fatto fare dei duetti meravigliosi ma io volevo Biagio Antonacci che era agli esordi e lui gli rodeva. Alla fine ce l'ha fatto fare ma lui cosa faceva, essendo amici di tutti, io e Biagio siamo entrati in studio ma Toto ha fatto credere a tutti che avevamo un inciucio e il pubblico lanciava i cori. Aveva un lato diabolico”, ha ricordato ancora Alba, rivelando quindi gli screzi vissuti dietro le quinte con il collega, “Abbiamo mai litigato? Spesso e come delle bestie per tutto”.

A Domenica In anche Niko Cutugno, il figlio di Toto

Alla puntata di Domenica In che ha visto Mara Venier ricordare Cutugno ha partecipato anche Niko Cutugno, figlio di Toto nato da una relazione extraconiugale del cantante. In tv, il giovane ha rivelato di avere scoperto solo a 8 anni la popolarità del padre:

C'è questo episodio che io ricordo sempre con il sorriso, ero in macchina con lui e in radio c’era una sua canzone. Lui guidava, io ero a fianco, e c'era qualcosa che non mi tornava perché il timbro della voce era comunque molto riconoscibile, quindi sembrava un po’ strano perché lui mi aveva detto che faceva l'ingegnere. Era comunque un modo per tutelarmi e per proteggere un po’ anche la mia privacy, e probabilmente anche la sua. Poi in realtà l'ho scoperto perché a un certo punto è uscito questo articolo sui giornali e quindi me l'hanno dovuto dire e in particolare è stato il mio bisnonno a dirmelo. Venne da me e mi disse: ‘Nico, tuo padre è Toto Cutugno’, mi ha spiegato che era un cantante.

1.841 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views