"Il presidente francese ci dà lezioni, ma gli ho detto che non mi sembra garbato dire ‘vomitevole" al popolo italiano. Anche perché Macron l'anno scorso ha chiuso i porti" – Così il ministro dell'Interno Matteo Salvini torna, intervistato a ‘Otto e Mezzo' sulle critiche del presidente francese all'Italia, sottolineando inoltre che "la Francia ospita meno della metà dei richiedenti asilo che ospitiamo noi e spende 10 euro in meno a testa di quanto spende l'Italia. In queste ore abbiamo ottenuto la solidarietà da altri paesi europei". Il ministro degli Interni ha commentato gli attacchi ricevuti da parte di Macron che ha detto: "La linea del governo italiano è vomitevole, trovo immondo fare bassezze politiche quando ci sono in gioco vite umane". 

"Delle navi ong non ce n'è una italiana. Non si capisce perché debbano arrivare tutti in Italia. Abbiamo richiamato i Paesi europei alla collaborazione. Abbiamo detto a voce alta e con toni garbati che l'Italia non può essere campo profughi d'Europa. Ho chiamato i ministri francese, tedesco e ungherese e mi hanno detto che abbiamo ragione. Sono contento perché con qualche no ora si aprono prospettive utili", ha detto Salvini durante la trasmissione. E poi ha aggiunto: "C'è perfetta sintonia sia con il ministro Toninelli, con il vicepremier Di Maio e con il premier Conte. Sui migranti si tratta di buonsenso non di linea dura".

E sull'accoglienza offerta dal premier Sanchez ai 629 migranti ha detto: "L'Italia ospita 170mila migranti, la Spagna ospita 17mila migranti, per questo può permettersi di accogliere la nave Aquarius. Ho ricevuto tanti insulti, ma il mio obiettivo è riportare un po' di sicurezza in Italia. Gli immigrati che scappano dalle guerre sono miei fratelli, ma non ci possiamo permettere di far entrare tutti i delinquenti. Quando c'era Minniti ci sono stati  soltanto sei o settemila espulsioni all'anno, cifre ridicole". Il titolare del Viminale ha ribadito che il governo italiano ha chiesto al personale della nave Aquarius di lasciare che le donne in gravidanza e i minori a bordo venissero subito soccorsi dai medici italiani. Circostanza poi negata dagli operatori umanitari in un'intervista rilasciata a Fanpage.it.

Salvini poi ha attaccato l'informazione: "Alcuni telegiornali della Rai sembrano quelli degli anni '20 e degli anni '30. Lo dico da giornalista, in queste settimane sto vedendo un'opera di disinformazione a reti quasi unificate che non ha precedenti in Italia".