Cluster nel complesso per anziani gestito dalle suore francescane di Monte Mario, che hanno una scuola paritaria di primo grado. Secondo quanto appreso da Fanpage.it al momento la struttura conta ventuno positivi, di cui tredici ospiti e otto religiose, la cui positività è emersa a seguito di tampone rapido e che dovranno comunque sottoporsi al test molecolare, per la conferma dell'esito. Da quanto si apprende, gli anziani occuperebbero i piani superiori del complesso. La notizia è stata confermata dalla Asl Roma 1, che spiega: "Il servizio di igiene e sanità pubblica ha attivato le Uscar per i tamponi molecolari". C'è preoccupazione tra i genitori delle decine di bambini che frequentano l'istituto. La Asl chiarisce: "La scuola è stata chiusa".

Focolaio nella casa di Riposo Cassia Residence

Il cluster Covid dell'Istituto delle suore di Monte Mario non è l'unico recentemente emerso nella zona di Roma Nord, ma la Asl Roma 1, nel bollettino odierno sui contagi di coronavirus nel Lazio di sabato 28 novembre ha reso noto che un focolaio di coronavirus è divampato all'interno della casa di riposo per anziani Cassia Residence. Alla struttura che si trova in zona Olgiata, attualmente risultano riconducibili trentanove persone positive al Covid, tra ospiti e personale sanitario. In corso l'indagine sanitaria per gli accertamenti del caso.

La Asl Roma 1 conta 528 nuovi contagi

Oggi la Asl Roma 1 registra 528 nuovi casi di coronavirus ed è prima per contagi nel Lazio. Per quanto riguarda i positivi emersi si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Ventiquattro sono le persone che, date le consizioni di salute, hanno avuto necessità di ricovero ospedaliero, dopo aver manifestato i sintomi della malattia. Cinque decessi emersi nelle ultime 24 ore e nello specifico si tratta di pazienti di 65, 66, 72, 73 e 89 anni, che soffrivano tutti di patologie pregresse.