Una mamma ha partorito nel parcheggio della clinica Città di Roma. Un parto avvenuto in auto, in maniera del tutto inaspettata, durante le ore centrali di una caldissima giornata estiva di luglio, perché la donna non è riuscita ad entrare in tempo al pronto soccorso, colta dalle doglie in anticipo rispetto ai tempi previsti per il termine effettivo della gravidanza. Arrivata ormai davanti alla clinica, la testa della bimba era già fuori, quindi si è deciso di intervenire subito in sicurezza, senza spostarla. A raccontare l'esperienza emozionante di Elisa Leggo, una mattinata di concitazione ed ansia per l'evento che ha colto la neomamma impreparata, una vicenda che fortunatamente si è conclusa con il lieto fine. Tutto è andato bene, grazie al pronto intervento del personale sanitario uscito fuori al parcheggio della clinica per assisterla durante il parto e alla bravura e al sangue freddo della mamma. La bimba, Ilaria, gode di buona salute, nata di 3 chili e 480 grammi.

Mamma partorisce in auto davanti alla clinica

Elisa, trentaquattro anni, attendeva la nascita della nuova arrivata, secondogenita, per i primi di agosto, precisamente tra lunedì 3 e martedì 4. Al momento in cui l'hanno colta del doglie che annunciavano il travaglio, la donna era da sola in casa, in un appartamento a Tor San Lorenzo, frazione del Comune di Ardea. Subito ha chiamato il compagno Tiziano, che si trovava al lavoro a Pomezia. Una telefonata che entrambi ricordano come una delle più emozionanti della loro vita. Il compagno si è messo in viaggio per tornare a casa e andarla a prendere, percorrendo la Laurentina e raggiungendola in circa un'ora. La coppia è arrivata appena in tempo alla clinica Città di Roma, dove la neomamma, assistita dall'ostetrica e dal personale sanitario, ha dato alla luce la sua bambina.