660 CONDIVISIONI
Coronavirus
6 Luglio 2021
11:41

Vaccini, governo punta sui giovanissimi: sempre più somministrazioni dai 12 ai 30 anni

La campagna vaccinale subisce un piccolo rallentamento, ma in alcune fasce d’età le somministrazioni crescono: è il caso dei più giovani, ovvero i ventenni e i ragazzi tra i 12 e i 19 anni. Crescono anche le vaccinazioni dei 70enni, con il numero di richiami che supera nettamente le prime dosi.
A cura di Stefano Rizzuti
660 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Aumentano le vaccinazioni ai più giovani in Italia: nell’ultima settimana sono sempre più le dosi somministrate a ventenni e alla fascia tra i 12 e i 19 anni. Sono, infatti, le uniche due categorie insieme a quella dei 70enni in cui si verifica un incremento delle somministrazioni del vaccino anti-Covid nel periodo dal 27 giugno al 3 luglio, con dati ormai consolidati. Per tutte le altre fasce d’età il numero di vaccinazioni è in calo, con decrementi molto marcati per 40enni e 30enni. L’altro elemento di novità è il numero di seconde dosi effettuate, ormai notevolmente maggiore rispetto alle prime. In totale sono stati somministrati in questo periodo 3,70 milioni di vaccini, con una media giornaliera di 529mila dosi.

Le vaccinazioni per fasce d’età dal 27 giugno al 3 luglio

L’Italia ha somministrato 3.706.039 dosi dal 27 giugno al 3 luglio, di cui 1.511.326 prime dosi e 2.194.713 richiami: un rapporto decisamente a favore delle seconde dosi, molto più di quanto non fosse avvenuto la settimana precedente (quando lo scarto era minimo). Scende la media giornaliera di vaccini somministrati: dai 545mila della settimana precedente ai 529mila dal 27 giugno al 3 luglio. Si torna su valori più bassi di quelli registrati a giugno. Vediamo quante sono state le dosi somministrate (in totale, ma considerando anche prime dosi e richiami) per fascia d’età nella settimana di riferimento:

  • Over 90: 9.769 totali – 1.874 prima dose – 7.895 seconda dose
  • 80-89 anni: 39.479 totali – 6.657 prima dose – 32.822 seconda dose
  • 70-79 anni: 566.984 totali – 24.491 prima dose – 542.493 seconda dose
  • 60-69 anni: 415.657 totali – 55.207 prima dose – 360.450 seconda dose
  • 50-59 anni: 806.545 totali – 133.113 prima dose – 673.432 seconda dose
  • 40-49 anni: 559.324 totali – 226.020 prima dose – 333.304 seconda dose
  • 30-39 anni: 470.882 totali – 364.422 prima dose – 106.460 seconda dose
  • 20-29 anni: 558.569 totali – 462.083 prima dose – 96.486 seconda dose
  • 12-19 anni: 278.830 totali – 237.459 prima dose – 41.371 seconda dose

Vaccini, sempre più dosi ai giovanissimi

Per le fasce d’età più avanzate il calo delle vaccinazioni prosegue: tra gli over 90 va avanti ormai da mesi, mentre per gli 80enni il calo era stato interrotto a giugno ma ora riprende con nettezza. In crescita, per la terza settimana consecutiva, le somministrazioni ai 70enni, soprattutto grazie ai tantissimi richiami effettuati (pochissime le prime dosi). In calo, invece, le vaccinazioni dei 60enni e quelle dei 50enni. Nettissimo il decremento delle dosi inoculate ai 40enni, quasi 200mila in meno della settimana precedente. Così come scendono di oltre 130mila unità le vaccinazioni dei 30enni. La fascia d’età che ha ricevuto più prime dosi e che, di conseguenza, vede un importante aumento di somministrazioni, è quella dei ventenni: superata per la prima volta quota 500mila vaccinazioni settimanali. È quasi raddoppiato, invece, il numero di somministrazioni per la fascia d’età dei più giovani: dai 12 ai 19 anni sono quasi 280mila le dosi inoculate, contro le 140mila della settimana precedente. Un incremento particolarmente importante anche in vista della ripresa della scuola a settembre, quando tutti gli studenti torneranno in classe.

In rosso le fasce d’età in cui le vaccinazioni diminuiscono, in verde quelle in cui crescono
In rosso le fasce d’età in cui le vaccinazioni diminuiscono, in verde quelle in cui crescono
660 CONDIVISIONI
27074 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni