500 CONDIVISIONI
21 Aprile 2022
16:24

Salvini incontra Orban a Roma: “Totale sintonia sui migranti, lavoriamo insieme per Cdx europeo”

Il leader della Lega Matteo Salvini ha ricevuto a Roma il primo ministro ungherese Viktor Orban. Il leader di Budapest questa mattina aveva avuto anche un colloquio privato con Papa Francesco.
A cura di Annalisa Cangemi
500 CONDIVISIONI

Il segretario della Lega Matteo Salvini e il premier ungherese Viktor Orban si sono incontrati oggi a Roma, all'Accademia di Ungheria. Il meeting è durato in tutto circa un'ora. Il colloquio tra i due è terminato con uno scambio di saluti davanti ai cronisti. Con il segretario leghista c'era il responsabile del Dipartimento Esteri Lorenzo Fontana. Ai giornalisti che gli hanno fatto una domanda sull'opportunità di incontrare il leader di Budapest Salvini ha risposto: "Non scherziamo, il presidente ha visto pure il Papa", riferendosi al colloquio privato di Orban, in visita questa mattina da Papa Francesco.

I due hanno parlato prevalentemente della guerra in Ucraina e della situazione internazionale e il leader della Lega si è complimentato con Orban per la recente vittoria elettorale, e per le parole di Papa Francesco, che questa mattina ha lodato Budapest per l'impegno nell'accoglienza dei profughi ucraini. Il leader della Lega ha sottolineato l'apprezzamento del proprio partito "per la saggezza del Papa, in particolare a proposito dell'invasione dell'Ucraina per sollecitare lo stop al conflitto".

Orban quindi ha illustrato le sue politiche economiche a tutela delle famiglie e dei più giovani, con finanziamenti mirati per chi fa figli e vantaggi fiscali. Salvini ha ricordato che a breve in Italia ci saranno le elezioni amministrative, il prossimo 12 giugno, e tra un anno si svolgeranno le politiche: "Sono convinto che il centrodestra vincerà".

Salvini ha evidenziato la "totale sintonia" con Orbán per quanto riguarda il contrasto all'immigrazione illegale, la necessità di abbattere il carico fiscale per famiglie e imprese, per lavorare a un progetto di centrodestra europeo chiaramente alternativo ai socialisti, per "difendere i valori e le radici dell'Occidente". Il Carroccio ha ribadito i sentimenti di amicizia che uniscono l'Italia all'Ungheria e che, secondo Salvini, "dovranno favorire una sempre maggiore collaborazione anche sul fronte della cooperazione internazionale". Il leader della Lega ha inoltre fatto sapere che stasera sarà presente al ricevimento organizzato dall'ambasciata ungherese.

Orban in udienza dal Papa

Orban questa mattina è stato ricevuto dal Pontefice: "Ho chiesto a Papa Francesco di sostenere i nostri sforzi per la pace", ha detto il primo ministro ungherese dopo l'udienza privata, durata quasi 40 minuti, secondo quanto riferito dal portavoce del premier Zoltan Kovacs. Secondo Orban, la storia dell'Ungheria impone che il Paese presti "particolare attenzione" nei confronti del Vaticano. Quella di oggi è la prima visita all'estero di Orban dopo la recentissima vittoria elettorale, che ha visto il partito Fidesz ottenere la quarta maggioranza parlamentare consecutiva di due terzi.

Durante il colloquio Papa Francesco ha riconosciuto l'opera di protezione e accoglienza a favore dei profughi in fuga dall'Ucraina. "Il mio primo viaggio ufficiale dopo le elezioni mi porterà in Vaticano, da Papa Francesco" aveva annunciato sui social, ieri lo stesso primo ministro ungherese. Secondo quanto riporta Vatican News, un primo incontro ‘privato' tra Orban e Francesco, sempre in Vaticano, è avvenuto il 28 agosto 2016, quando il Pontefice ricevette il gruppo di leader e parlamentari cristiani europei partecipanti a Frascati. L'ultima incontro risale però al 12 settembre 2021, quando il Papa si è recato a Budapest per la chiusura del Congresso eucaristico internazionale.

500 CONDIVISIONI
Sala dice che non si candiderà alle politiche ma darà una mano a Letta e Di Maio
Sala dice che non si candiderà alle politiche ma darà una mano a Letta e Di Maio
Elezioni, incontro tra Letta, Di Maio e Sala. Il sindaco di Milano:
Elezioni, incontro tra Letta, Di Maio e Sala. Il sindaco di Milano: "Non mi candido, ma dò una mano"
849.471 di Marco Billeci
Le tolgono il figlio che diventa ipovedente in comunità: “Non ha avuto le cure necessarie”
Le tolgono il figlio che diventa ipovedente in comunità: “Non ha avuto le cure necessarie”
61 di Videonews
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni