28 Novembre 2021
18:11

Migranti, soccorso un peschereccio con 240 persone: a bordo anche una bimba appena nata

Tra i 240 migranti recuperati al largo della costa orientale calabrese, anche ci sono 40 minorenni e una neonata. Il salvataggio è stato portato a termine dalla Guardia costiera reggina.
A cura di Annalisa Cangemi

C'è stato anche un parto a bordo del motopeschereccio soccorso nella tarda serata di ieri nel Mare Jonio dalla Guardia costiera. A bordo c'erano 243 migranti, partiti dalla Turchia. La neonata sta bene, e anche la mamma che l'ha data alla luce ieri.

L'operazione, coordinata dalla Prefettura di Reggio Calabria, è stata condotta dalla motovedetta CP326 della Guardia costiera reggina, da un pattugliatore romeno che si trovava nella zona nell'ambito dell'operazione "Frontex" (Unità navale MAI 0201della Polizia di Frontiera Rumena) e da un mercantile.

I migranti avevano viaggiato per una settimana prima di arrivare in Calabria. Dopo il salvataggio, i naufraghi sono stati divisi in due gruppi: una motovedetta della Guardia costiera ha condotto nel porto di Roccella Jonica (Reggio Calabria) 80 persone, in prevalenza nuclei familiari; il resto del gruppo, 160 persone circa, è stato trasbordato sul pattugliatore rumeno diretto al porto di Crotone.

Gli 80 migranti sono arrivati intorno alle ore 6,40 di questa mattina a Roccella Jonica, dove sono iniziate le operazioni di prima assistenza e identificazione: si tratta di 37 uomini, 26 donne e 19 minori (70 siriani e 8 palestinesi). La donna che ha partorito, di nazionalità siriana, e la neonata, che fanno parte del gruppo portato a Roccella, località in cui si sono verificati moltissimi sbarchi negli ultimi mesi: sono state ricoverate in via cautelativa all'ospedale di Locri, e stanno bene.

Le operazioni di soccorso sono state molto difficili per vie delle avverse condizioni meteo-marine, e sono durate ben 16 ore. La presenza del barcone era stato segnalato in precedenza dal call center per i migranti, Alarm Phone: "Siamo in contatto con una barca in pericolo a 81 miglia dalle coste italiane. Onde e tempesta mettono a rischio la vita delle persone a bordo. Le autorità sono informate, ma si rifiutano di farci sapere se andranno a soccorrerle", aveva twittato ieri mattina l'organizzazione. Poi ieri sera aveva annunciato il salvataggio: "La Guardia costiera italiana ha confermato che l'operazione di salvataggio è stata completata e tutti a bordo sono salvi. Nessun morto riportato. Un bambino è nato in mare. Alcune persone sono state portate a Crotone e altre a Roccella".

Maxisbarco di migranti a Messina: a bordo del peschereccio 5 morti e 30 minori
Maxisbarco di migranti a Messina: a bordo del peschereccio 5 morti e 30 minori
Cinque migranti morti di sete a bordo di un peschereccio: arrestati gli scafisti
Cinque migranti morti di sete a bordo di un peschereccio: arrestati gli scafisti
Migranti, nuovi sbarchi a Lampedusa: le Ong chiedono un porto sicuro, più di mille persone a bordo
Migranti, nuovi sbarchi a Lampedusa: le Ong chiedono un porto sicuro, più di mille persone a bordo
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni