7.102 CONDIVISIONI
Opinioni
31 Dicembre 2018
14:40

Il Movimento 5 Stelle espelle 4 parlamentari: fuori il senatore Gregorio De Falco

Ad essere espulsi dal Movimento 5 Stelle sono stati il senatore Gregorio De Falco, il senatore Saverio De Bonis, l’europarlamentare Giulia Moi e l’europarlamentare Marco Valli. Al senatore Lello Ciampolillo, invece, è stato comminato solamente un richiamo, la sanzione minima. Pendenti le posizioni delle onorevoli Nugnes e Fattori.
A cura di Charlotte Matteini
7.102 CONDIVISIONI

Con un post pubblicato sul Blog delle Stelle, il collegio dei probiviri del Movimento 5 Stelle ha annunciato le espulsioni di quattro parlamentari grillini. Ad essere espulsi dal Movimento 5 Stelle sono stati il senatore Gregorio De Falco, il senatore Saverio De Bonis, l'europarlamentare Giulia Moi e l'europarlamentare Marco Valli. Al senatore Lello Ciampolillo, invece, è stato comminato solamente un richiamo, la sanzione minima.

Gli iscritti al MoVimento 5 Stelle possono essere sottoposti a sanzioni disciplinari per il venir meno dei requisiti di iscrizione e per la violazione dei doveri stabiliti dallo Statuto e dal Codice Etico.
Le sanzioni disciplinari applicabili sono: il richiamo, la sospensione, l’espulsione.

A fronte di comportamenti contrari alle norme dello Statuto e del Codice Etico, accettato e condiviso da eletti ed iscritti, il Collegio dei Probiviri ha preso le seguenti decisioni nei confronti di

– Gregorio De Falco: Espulsione (reiterate violazioni art. 11 Statuto; art. 3 Cod. Etico)
– Saverio De Bonis: Espulsione (violazione art. 11 Statuto; art. 6 c. 4, Cod. Etico)
– Giulia Moi: Espulsione (violazione art. 11, lettera m, Statuto; art. 3 Cod. Etico)
– Marco Valli: Espulsione (violazione art. 11, lettera m, Statuto)
– Lello Ciampolillo: Richiamo (violazione art. 11 Statuto; art. 3 Cod. Etico)

Per quanto riguarda gli altri parlamentare sottoposti a procedimento dei probiviri, rei di non aver partecipato al voto di fiducia sul decreto Sicurezza, il M5S ha dichiarato di aver archiviato le posizioni di Matteo Mantero e Virginia La Mura mentre per quanto riguarda le posizioni delle onorevoli Paola Nugnes ed Elena Fattori si riserva di decidere in futuro.

Nei confronti di Matteo Mantero e di Virginia La Mura i procedimenti disciplinari sono stati archiviati.

Nei confronti di Elena Fattori e Paola Nugnes i procedimenti disciplinari sono ancora pendenti.

Le motivazioni dei singoli provvedimenti disciplinari sono state inviate ai diretti interessati.

Queste decisioni sono atte a tutelare la comunità del Movimento 5 stelle, che si riconosce nei suoi valori e nel rispetto delle regole.

7.102 CONDIVISIONI
Milanese, classe 1987, da sempre appassionata di politica. Il mio morboso interesse per la materia affonda le sue radici nel lontano 1993, in piena Tangentopoli, grazie a (o per colpa di) mio padre, che al posto di farmi vedere i cartoni animati, mi iniziò al magico mondo delle meraviglie costringendomi a seguire estenuanti maratone politiche. Dopo un'adolescenza turbolenta da pasionaria di sinistra, a 19 anni circa ho cominciato a mettere in discussione le mie idee e con il tempo sono diventata una liberale, liberista e libertaria convinta.
Conte dice che sul limite del doppio mandato decideranno gli iscritti del Movimento 5 stelle
Conte dice che sul limite del doppio mandato decideranno gli iscritti del Movimento 5 stelle
Conte: "Guidare il Movimento 5 Stelle è una faticaccia". Poi precisa: "Ma c'è tanto entusiasmo"
Conte: "Guidare il Movimento 5 Stelle è una faticaccia". Poi precisa: "Ma c'è tanto entusiasmo"
Sondaggi elettorali: Fratelli d'Italia primo a un punto dalla Lega, boom del Movimento 5 Stelle
Sondaggi elettorali: Fratelli d'Italia primo a un punto dalla Lega, boom del Movimento 5 Stelle
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni