229 CONDIVISIONI
Coronavirus
5 Agosto 2021
16:01

Green pass, arriva esenzione per chi ha ricevuto vaccino di Reithera durante la sperimentazione

Chi ha ricevuto entrambe le dosi del vaccino Reithera durante la sua sperimentazione sarà esentato dall’obbligo di green pass: è questa la linea emersa durante la cabina di regia che si è svolta a Palazzo Chigi e che è stata poi confermata con una circolare ministeriale. Chi ha ricevuto una sola dose, invece, deve sottoporsi alla somministrazione del richiamo.
A cura di Stefano Rizzuti
229 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Coronavirus

Esenzione dal green pass in arrivo per chi ha ricevuto due dosi del vaccino Reithera. Questo è l’orientamento emerso dalla cabina di regia, che è stato poi confermato da una circolare del ministero della Salute. Chi ha ricevuto entrambe le dosi del vaccino Retihera durante la sperimentazione sarà esentato dal green pass. Diversamente, chi durante la sperimentazione ha ricevuto una sola dose potrebbe ricevere l’indicazione di sottoporsi anche alla seconda dose con un vaccino riconosciuto, potendo così ottenere la certificazione verde necessaria per accedere ad alcuni luoghi ed eventi e presto anche sui mezzi di trasporto a lunga percorrenza.

Verso esenzione green pass per vaccinati Reithera

Fonti di governo fanno trapelare le indicazioni emerse durante la cabina di regia che si è svolta questa mattina a Palazzo Chigi: l’idea è che chi ha partecipato alla sperimentazione di Reithera dovrebbe finalmente essere esentato dall’obbligo di green pass per 60 giorni. Il certificato, secondo quanto previsto attualmente, può essere riconosciuto solamente a chi abbia ricevuto un vaccino approvato dall’Ema, quindi uno tra Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson. Si parla di circa un migliaio di volontari, secondo alcune stime. Oggi era stato il deputato della Lega, Paolo Tiramani, a chiedere un intervento in merito: “Il tempo corre e gli italiani che hanno testato il vaccino Reithera hanno bisogno di certezze. Siamo in pieno mese di agosto e bisogna trovare una soluzione in fretta, non possiamo più permetterci tentennamenti. Le istituzioni devono fare il loro dovere e assumersi la responsabilità nei confronti dei mille volontari che hanno testato il vaccino italiano. Invece, a oggi, sono stati abbandonati. Decreto o circolare che sia, ci aspettiamo una posizione chiara sul passaporto vaccinale entro questa giornata”.

I volontari Reithera senza green pass

Il problema nasce dal fatto che i volontari che hanno ricevuto il vaccino Reithera sono esclusi dalla certificazione di esenzione dalla vaccinazione anti-Covid. Ovvero il certificato grazie al quale queste persone non devono obbligatoriamente presentare il green pass, anche laddove richiesto. La circolare del ministero della Salute sugli esenti del vaccino e del green pass obbligatorio non comprende i vaccinati di Reithera. Si tratta, in sostanza, di quelle persone che hanno ricevuto il vaccino di Reithera durante la sperimentazione e non hanno potuto quindi ricevere altri vaccini. Non possono comunque accedere al green pass, neanche nel caso in cui abbiano gli anticorpi. Inoltre il discorso viene reso ancora più complicato dal fatto che alcuni volontari non hanno ricevuto il vaccino ma solamente un placebo.

229 CONDIVISIONI
27064 contenuti su questa storia
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni