5.208 CONDIVISIONI
5 Gennaio 2022
20:51

Green pass base per negozi, parrucchieri e uffici pubblici: la lista delle attività per cui serve

Con il nuovo decreto il governo ha deciso di estendere la lista delle attività per cui servirà il green pass base (e cioè anche con tampone negativo). Sarà necessario per banche, poste, centri commerciali, negozi, parrucchieri e molte altre attività. Vediamo quali e soprattutto da quando.
A cura di Tommaso Coluzzi
5.208 CONDIVISIONI

Per molte attività servirà il green pass base. Con il decreto appena varato in Consiglio dei ministri, il governo ha preso una serie di misure per contrastare la pandemia di Covid e la nuova ondata di contagi dovuta alla variante Omicron. Per la terza volta in tre settimane si allarga ancora la lista delle attività per cui sarà necessaria la certificazione verde, ma stavolta parliamo di quella base, ovvero ottenibile con vaccinazione, guarigione o tampone negativo. Oltre a quelle previste dagli ultimi due decreti del governo Draghi, per cui serve il super green pass, si aggiungono anche altri luoghi in cui si potrà entrare solo con la certificazione verde base (e quindi anche con il tampone). A Palazzo Chigi si è discusso a lungo della misura, perché in origine doveva prevedere il super green pass – e quindi escludere i tamponi -, poi i ministri della Lega hanno minacciato di non firmare il decreto e si è arrivati alla mediazione finale che prevede, appunto, l'obbligo di green pass base.

La lista delle attività comprese nel provvedimento viene illustrata nel decreto legge che ha ricevuto il via libera dell'esecutivo. Nel testo, all'articolo 2, si legge:

a) servizi alla persona;

b) pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari, attività commerciali, fatte salve quelle necessarie per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona, individuate con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro della salute, d’intesa con il Ministro dello sviluppo economico e della pubblica amministrazione, da adottarsi entro 15 giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione.

2. La disposizione di cui al comma 1, lettera a), si applica dal 20 gennaio 2022. Le disposizioni di cui al comma 1, lettera b), si applicano dal 1° febbraio 2021, o dalla data di efficacia del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri di cui alla medesima lettera, se diversa.”.

Nel testo viene fatta una distinzione importante: dal 20 gennaio scatta l'obbligo di green pass base per i servizi alla persona. Perciò parliamo di parrucchieri, barbieri, centri estetici e simili e lavanderie. Mentre per quanto riguarda il punto B, l'entrata in vigore è prevista per il primo febbraio. Servirà un Dpcm per specificare quali attività saranno comprese – o meglio, escluse – da questa lista. Per ora sappiamo che comprende gli uffici pubblici, le poste, le banche, i negozi e centri commerciali (salvo servizi essenziali).

5.208 CONDIVISIONI
Nuove regole Covid dal 1º maggio, cosa cambia per mascherine al chiuso, Green Pass e vaccini
Nuove regole Covid dal 1º maggio, cosa cambia per mascherine al chiuso, Green Pass e vaccini
Green Pass e mascherine sul lavoro dal 1° maggio, le nuove regole per uffici pubblici e privati
Green Pass e mascherine sul lavoro dal 1° maggio, le nuove regole per uffici pubblici e privati
Mascherine, la circolare di Brunetta per gli uffici pubblici: dove sono raccomandate le Ffp2
Mascherine, la circolare di Brunetta per gli uffici pubblici: dove sono raccomandate le Ffp2
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni