L'affondo del premier Conte non è piaciuto al segretario del Carroccio Matteo Salvini. In un'intervista rilasciata all'agenzia Dire il presidente del Consiglio ha spiegato che con il programma Next Generation Eu l'Europa "mette fine alla stagione dell'austerity". E "chi alimenta la sfiducia degli italiani", come fa Salvini, "si pone contro l'interesse nazionale".

Il presidente del Consiglio ha invitato tutti i partiti ad essere uniti "sull'obbligo morale di restituire un Paese migliore" agli italiani di domani. "L'Italia ha esercitato un ruolo chiave in Europa. Con grande autorevolezza siamo stati protagonisti di un intenso negoziato che ha portato, dai tempi dell'introduzione dell'euro, a un accordo senza precedenti su Next Generation Eu di cui l'Italia beneficera' per circa il 30% dei fondi. Una decisione che segnera' il futuro del processo di integrazione europeo e chiude la stagione dell'austerity", ha sottolineato il premier. Ma Salvini, a differenza degli alleati Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi che si sono mostrati meno critici sulla trattativa sul Recovery fund, non crede che le risorse arriveranno. "Certi atteggiamenti ‘negazionisti' si pongono oggettivamente contro l'interesse nazionale e rischiano maldestramente di disintegrare la fiducia degli italiani nell'Europa. Trovo grave che si alimenti strumentalmente un clima di sfiducia che non trova corrispondenza nella realtà".

La replica di Salvini

Il leader leghista ha replicato poco dopo: "A creare sfiducia e a danneggiare l'Italia è Conte, che guida un governo complice di scafisti e venditori di morte che sta permettendo l'ingresso in Italia di migliaia di clandestini, anche positivi al Covid-19", ha detto Salvini.

Sul tema dell'immigrazione "è sotto gli occhi di tutti il disastro di questo anno senza Lega al governo. Però la democrazia prevede che gli italiani tornino a votare e noi siamo pronti anche domani", ha aggiunto intervistato da Radio Bruno.