205 CONDIVISIONI
30 Novembre 2022
09:14

Come cambia il reddito di cittadinanza con il testo ufficiale della manovra Meloni: chi lo perderà

Con il testo ufficiale della manovra Meloni, il governo si prepara a stravolgere il reddito di cittadinanza e ad abolirlo dal 2024. Già nel 2023, però, buona parte dei percettori lo perderà.
A cura di Tommaso Coluzzi
205 CONDIVISIONI

L'ultima versione della manovra economica del governo Meloni, quella ufficiale bollinata dalla Ragioneria di Stato, ha sostanzialmente confermato la stragrande maggioranza dei provvedimenti inseriti nelle varie bozze circolate nei giorni scorsi. Come annunciato dalla stessa presidente del Consiglio più di una settimana fa, inoltre, c'è una sostanziale abolizione del reddito di cittadinanza. Ora comincia la fase emendativa del testo, che potrà essere ritoccato in Parlamento dalle forze politiche nelle prossime settimane. Il margine di manovra è più che minimo, come chiarito da Meloni stessa. Si parla di circa mezzo miliardo da utilizzare per le altre misure da inserire, o per dei ritocchi qui e là. Di passi indietro su misure simbolo come il reddito di cittadinanza – nonostante la battaglia annunciata dalle opposizioni – non se ne parla.

Perciò dal primo gennaio, con il via libera alla manovra, il reddito di cittadinanza comincerà il percorso verso la cancellazione. Il 2023 sarà un anno di transizione, in cui l'aiuto sarà tolto – dopo otto mensilità, quindi realisticamente ad agosto – a tutti coloro che sono ritenuti occupabili. Sarà escluso, oltre a chi non può lavorare, chi ha un disabile in famiglia, minori o over 60. È tutto scritto nero su bianco all'articolo 59 della legge di Bilancio, che tratta di "disposizioni di riordino delle misure di sostegno alla povertà e all'inclusione lavorativa".

Tra le altre novità c'è la possibilità di sommare dei lavori intermittenti o stagionali senza perdere il reddito di cittadinanza. E, allo stesso tempo, coloro che possono lavorare – per non perdere l'assegno prima dell'agosto 2023 – dovranno partecipare a un percorso di riqualificazione professionale di sei mesi e nel frattempo svolgere mansioni socialmente utili per la comunità.

Per tutti gli altri, comunque, il percorso del reddito di cittadinanza si dovrebbe interrompere alla fine dell'anno. Meloni e il suo governo hanno messo in piedi delle misure ponte temporanee, che conducono alla fine del 2023. Nel 2024 l'aiuto sarà abolito, ma dovrà essere sostituito da nuove misure per aiutare chi è in difficoltà. O almeno così ha promesso il governo.

205 CONDIVISIONI
Cosa bisogna fare entro il 31 gennaio per non perdere il reddito di cittadinanza nel 2023
Cosa bisogna fare entro il 31 gennaio per non perdere il reddito di cittadinanza nel 2023
Reddito di cittadinanza, 45enne indagato per minacce di morte a Giorgia Meloni e alla figlia Ginevra
Reddito di cittadinanza, 45enne indagato per minacce di morte a Giorgia Meloni e alla figlia Ginevra
Che fine ha fatto la riforma del reddito di cittadinanza promessa da Giorgia Meloni
Che fine ha fatto la riforma del reddito di cittadinanza promessa da Giorgia Meloni
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni